La creatività dell’Appennino in una mostra

L’articolo del Milione di questa settimana vuole segnalare un’Interessante iniziativa al Chiostro San Venanzio, attiguo alla Cattedrale di San Venanzio, un vero e proprio scrigno storico della città di Fabriano.

E’ stato piacevole incontrare gli amici di Camerino dell’Associazione artisti delle Marche che hanno esposto ben 270 opere d’arte rappresentative anche di luoghi dell’Appennino e del Camerte, attraverso pitture, piccola oggettistica artigianale e ceramiche, con un pizzico di creatività sudamericana, visto che alcuni dei membri dell’Associazione hanno origine e provenienza da alcuni Paesi del Sudamerica

I 25 artisti provenienti da diversi Comuni delle Marche hanno dato un contributo concreto di colore, coscienti del fatto che i nostri territori possono rinascere anche attraverso la collaborazione e l’espressione artistica.
Le opere sono oltre un centinaio. L’esposizione si tiene all’aperto, con l’ingresso libero e gratuito. I ricavi di eventuali vendite, andranno in parte alla Scuola “Angelo Raponi” di Camerino per l’acquisto di materiali, dove vengono svolti dei corsi di artigianato artistico ceramica, cuoio, legno, pittura, sartoria, gioielli, scrittura e altri ancora per lo più gratuiti a bambini e adulti di ogni fascia d’età.

Il tema che hanno sviluppato è quello della “speranza” che rientra nel contesto del Convegno pastorale della Diocesi “Ripartiamo insieme” una serie di iniziative pastorali, culturali e aggregative tenutesi a Fabriano dal 21 al 25 settembre scorso. E’ possibile visitare l’esposizione tutti i giorni fino al 3 ottobre.

Francesco Fantini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy