Traffico complicato tra Fabriano e Sassoferrato, i sindaci prendono posizione

Comprensorio fabrianese difficile da raggiungere per colpa non solo delle criticità lungo la SS 76, ma anche per la chiusura della provinciale 16 Fabriano-Sassoferrato per la manutenzione straordinaria dei ponti. Sarà così per molti mesi. Le alternative (o Coldellanoce di Sassoferrato o San Donato di Fabriano) sono lunghe, scomode e, passando a San Donato l’asfalto è in pessime condizioni e si attende il via ai lavori da parte della provincia. I sindaci del territorio prendono posizione. “La Provincia – dice il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli – ci ha comunicato l’inizio dei lavori per la manutenzione del ponte lungo la strada che collega Fabriano a Sassoferrato solo il 17 agosto. A luglio ero stato avvertito dal collega di Sassoferrato che erano in previsione tali lavori, ma non era mai stata indicata alcuna data di inizio, nè avevamo ricevuto informazione formale da parte della Provincia. Durante la riunione del 17 agosto ci informarono che la strada alternativa che sarebbe stata comunicata capillarmente anche alle aziende che operano nel territorio era quella di Collegiglioni (versante Genga). Noi abbiamo fatto notare sin da subito – prosegue Santarelli – che la strada di San Donato sarebbe diventata la vera alternativa e che la stessa non era nelle condizioni di poter essere transitata in sicurezza soprattutto con il prevedibile aumento di traffico. La Provincia si è impegnata a intervenire per eseguire le manutenzioni necessarie per cui li abbiamo autorizzati e siamo in attesa che tali interventi vengano eseguiti. E’ previsto un incontro in Prefettura dopo che sia io che il sindaco Greci abbiamo sollevato la situazione che riteniamo critica soprattutto in vista dell’arrivo della stagione invernale.

Precisa il primo cittadino di Sassoferrato: “Per quanto riguarda le nostre strade comunali, quindi compresa Coldellanoce, abbiamo aumentato la presenza dei vigili urbani nei vari punti più problematici e posizionato della segnaletica aggiuntiva. La strada di San Donato – dice Maurizio Greci – ricade nel territorio di Fabriano: non posso che esprimere preoccupazione per le condizioni in cui si trova”.

Sulla questione interviene il sindaco di Genga, Marco Filipponi: “Tocchiamo con mano l’aggravio del traffico, in particolare quello pesante, sulla strada comunale Frasassi, ove ancora proseguono i lavori di messa in sicurezza delle pareti rocciose sovrastanti. Il fenomeno di aggravio del traffico pesante riguarda anche strada che da Genga porta a Fabriano passando per Collegiglioni: siamo preoccuparti anche per questo tratto particolarmente impervio per i camion. A questo punto non ci resta che sperare sul termine anticipato dei lavori di rifacimento ponti. Non ci sono alternative”.

Michela Bellomaria, vicesindaco Cerreto d’Esi: “Il nostro territorio è prostrato da chiusure, lavori infiniti che risultano essere drammatiche difficoltà per i pendolari, per lo spostamento delle merci, ovvero per lo sviluppo economico. C’è bisogno di tracciare una programmazione seria che si occupi delle reali priorità dell’area montana”.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy