JAY MURPHY DECIDE A FIL DI SIRENA

Stagione 1992-93, campionato di Serie A1. Teamsystem Fabriano, neo-promossa, è alla ricerca della sua prima vittoria dopo ben otto sconfitte di fila in un inizio piuttosto complicato che la vede  ultima in classifica con la Marr Rimini. Si gioca in casa contro la Panasonic Reggio Calabria di coach Recalcati, team competitivo e ambizioso con Hugo Sconochini e il duo straniero formato dall’asso russo Sasha Volkov e dal centro Dean Garrett. La formazione reggina si trova al primo posto e risulta essere la grande favorita di questa gara. Si gioca davanti a 2.500 spettatori, Fabriano parte molto forte arrivando a ben 21 punti di vantaggio grazie alla buona vena di Larry Spriggs che chiuderà con 22 punti e ben 4 assist. La difesa, la grinta di Pezzin, la determinazione del gruppo di Mangano bloccano l’attacco reggino, la guardia tiratrice Avenia viene limitato in una giornata disastrosa per lui a soli 5 punti, lo stesso Volkov che chiuderà a 21 viene messo in difficoltà viste le sue 8 palle perse. Da incorniciare lo sprint della Teamsystem, troppo perfetta per essere il fanalino di coda di questa serie A1, ma ecco il black-out, nella ripresa Fabriano si spegne  improvvisamente, per oltre quattro minuti non si segna più, il grande divario svanisce e si arriva punto a punto. Volkov autore di pregevoli canestri sbaglia per due volte l’1+1 nel finale e Jay Murphy questa volta con freddezza risulta micidiale realizzando il canestro decisivo a fil di sirena, chiudendo la gara 69-67 per Fabriano. Jay terminerà con 17 punti e 7 rimbalzi, il suo canestro vale la vittoria nonostante le polveri bagnate nella sua specialità: il tiro dalla lunga distanza.

ff

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy