MITI E VERITA’ SULLA LUCE BLU-VIOLA NOCIVA

Fabriano – Molte persone sono convinte che la luce blu venga diffusa soltanto dagli schermi digitali e che quindi sia un fenomeno del tutto nuovo e relativamente recente. In realtà la luce blu è ovunque. E’ una parte dello spettro luminoso emesso dal sole o dalle luci a led. In altre parole la luce blu- viola non è un fenomeno recente, ma l’uso abituale di dispositivi ci rende molto più esposti rispetto ai nostri predecessori a questo tipo di radiazione luminosa. La luce blu- viola è nociva poiché associata allo sviluppo di malattie che interessano le cellule della retina come la degenerazione maculare legata all’età. La luce blu- turchese non è invece nociva, anzi è essenziale per il funzionamento cognitivo e il ciclo del sonno. La differenza tra queste due luci è sottile, le loro lunghezze d’onda sono molto vicine ed è importante evitare quelle dannose e beneficiare invece di quelle utili. Come possiamo quindi difendere i nostri occhi? Adottando alcune buone abitudini come abbassare la luminosità del monitor ,eliminare tutti i riflessi ed effettuare regolarmente un controllo visivo. Indossando un occhiale con lenti specifiche possiamo ridurre notevolmente l’affaticamento visivo tramite lenti antiriflesso che ci proteggono dalla luce blu viola lasciando passare la luce blu- turchese e dotate eventualmente di una correzione personalizzata. Effettuiamo test visivi gratuiti e siamo a disposizione per ogni vostra esigenza.

A cura del team Ottica Gelmi – Fabriano

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy