“PREMIO CAMBIAMENTI” CNA. A FABRIANO LA FINALE INTERREGIONALE PER LE START UP

Fabriano – Economia green, energie rinnovabili, intelligenza artificiale e robotica, digitalizzazione, design, comunicazione aziendale sono alcuni dei campi innovativi che vedono impegnate le imprese partecipati al “contest” Cna. Sono le imprese coraggiose. Quelle che sono nate negli ultimi quattro anni ed hanno resistito a pandemia, crisi energetica, sanzioni alla Russia, guerra in Ucraina, inflazione. Sono le imprese innovative. Start up capaci di coniugare tradizione e Made in Italy con l’innovazione di processo e di prodotto, l’innovazione tecnologica, la ricerca, il marketing, la sostenibilità ambientale.

La Cna, tra centinaia di imprese candidate, ne ha selezionate trentacinque provenienti dalle Marche e dall’Umbria. Saranno loro a partecipare alla finale interregionale che si terrà a Fabriano sabato 26 novembre alle ore 10, nel Museo della Carta e della Filigrana, Largo Fratelli Spacca 2. Il programma del “contest”, dopo i saluti dei presidenti di Cna Marche Paolo Silenzi e di Cna Umbria Michele Carloni, prevede l’intervento del presidente nazionale di Cna Giovani Imprenditori Marco Vicentini su “Sostenibilità d’impresa: un’opportunità solo per grandi? Le proposte Cna Giovani imprenditori”. Seguirà la relazione di Roberto Danovaro del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università Politecnica delle Marche. Il suo intervento verterà su “Consapevolezza e competenze per una transizione ecologica delle imprese”. Dopo la presentazione delle 35 start up, sono previsti speech motivazionali di Francesco Paolo Russo Founder e Ceo di ToBe; Tommaso Vicarelli Ceo e co-founder di Weedea; Marina Giacomel del ristorante La Ginestra, colpito dalla recente alluvione; Tonino Dominici presidente del Comitato Marche Fondazione Airc. Modererà l’evento e presenterà le imprese finaliste Giulia Bianconi, giornalista del Tgr Umbria. Sarà una giuria di esperti economici e rappresentanti delle Cna di Marche e Umbria a scegliere le imprese da premiare e da inviare alla finale nazionale.

Tra le 35 imprese selezionate che parteciperanno alla finale interregionale di Fabriano, 26 sono marchigiane (10 della provincia di Pesaro Urbino, 7 di Ancona, 4 di Ascoli Piceno, 3 di Macerata e due di Fermo) e 9 umbre (6 da Perugia e 3 da Terni). Si contenderanno i primi tre posti che le porteranno alla finale nazionale di Roma del 15 dicembre. Menzioni speciali andranno alla miglior impresa per Innovazione Tecnologica (conferita da Cotec), per Sostenibilità Ambientale (conferita da Conai), per Inclusività e Solidarietà (conferita da Airc).
Economia green, energie rinnovabili, intelligenza artificiale e robotica, digitalizzazione, design, comunicazione aziendale sono alcuni dei campi innovativi che vedono impegnate le imprese partecipati al “Premio Cambiamenti” della Cna. (cs)

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy