Cassa integrazione ordinaria tra dicembre e gennaio a Fabriano e Rocchetta. Carenza di ordinativi

Cassa integrazione ordinaria per i lavoratori degli stabilimenti Cartiere, gruppo Fedrigoni, di Fabriano e Rocchetta Bassa. E’ l’oggetto dell’incontro di ieri tra la RSU e, tra gli altri, il direttore dell’area Marche, Antonio Balsamo, per definire e firmare l’accordo che coinvolgerà 208 lavoratori dei due siti produttivi. Il Gruppo ha evidenziato che la cassa integrazione ordinaria è dovuta alla carenza di ordinativi che impatta sulle attività dei reparti produzione e i servizi collegati. Il fermo produttivo del reparto “F3”, la manutenzione e il magazzino è previsto dal 22 dicembre anche se la produzione si fermerà qualche giorno prima, il 18 dicembre. Poi ci saranno lavori di manutenzione e di messa in sicurezza dell’impianto per fermarsi fino all’8 gennaio 2023. L’area “Macchine in tondo”, insieme al nuovo reparto Termoformatrici, lavorerà fino al 7 dicembre e per riprendere l’8 gennaio. A Rocchetta Bassa, invece, lo stabilimento sarà operativo fino al 23 dicembre e si rientrerà dopo l’Epifania. Resteranno in funzione invece i servizi di portineria. Come richiesto dai sindacati l’azienda valuterà la possibilità di promuovere corsi di formazione nelle giornate di fermo.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy