Strade tortuose nell’entroterra, la neve complica la situazione

Sassoferrato – La neve ha creato ieri mattina non pochi problemi lungo le strade dell’entroterra, in particolare a Sassoferrato. Diversi gli interventi dei vigili del fuoco. I pompieri del distaccamento di Fabriano sono intervenuti a Coldellanoce di Sassoferrato dove c’erano alcune auto e un camion intraversati con il manto stradale coperto da neve; la squadra di Arcevia, invece, è intervenuta lungo la SP 48, all’altezza del cimitero di Cabernardi, dove un mezzo pesante è rimasto bloccato. E’ servita più di un’ora prima di ripristinare, in tarda mattinata, la viabilità. Sul posto anche i carabinieri. Diversi centimetri di neve ieri mattina presto sono caduti nel comprensorio. A farne le spese le località più in quota dove si sono registrati diversi disagi. Tante le lamentele dei pendolari della zona costretti a lunghi giri e perdite di tempo, e di carburante, soprattutto in questo periodo in cui è arrivato alle stelle, per colpa della SP 16 Berbentina di Sassoferrato che è chiusa al traffico dallo scorso settembre e lo sarà almeno fino a giugno, con un ritardo di qualche mese sulla tabella di marcia per colpa delle difficoltà nel reperire alcuni materiali. Le strade alternative di San Donato, Coldellanoce e Collegiglioni, in caso di neve, mettono a dura prova gli automobilisti e superare le colline, per arrivare a Fabriano o andare a Sassoferrato, diventa un problema. A Sassoferrato i mezzi sono entrati in azione nelle prime ore della mattina, ma non è stato facile. “Siamo tornati alla normalità intorno all’ora di pranzo – dice il sindaco, Maurizio Greci – con grandi sforzi di uomini e mezzi. Criticità a Coldellanoce e anche in altre zone di territorio, compreso il centro nell’orario di inizio delle scuole per diversi centimetri di neve caduti. In più anche la zona industriale. Tanti problemi da gestire e risolti con grande sforzo del personale che ringrazio”. Situazione regolare a Cerreto d’Esi. A Fabriano, invece, viabilità regolare in città, con diversi centimetri di neve nelle frazioni più in quota. Gli automobilisti chiedono un occhio di riguardo lungo la strada di San Donato piena di buche dove ieri si sono registrate diverse code.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy