Icaro, esercitazioni a Castelletta con il Soccorso Alpino

Si sono concluse nei giorni scorsi a Castelletta di Fabriano le esercitazioni degli equipaggi presenti sulle eliambulanze Icaro 1 (di case a Falconara) e Icaro 2 (di base a San Cassiano di Fabriano) composti da medico rianimatore, infermiere e da un elisoccorritore del Soccorso Alpino e Speleologico appositamente addestrato per interventi dall’elicottero. Ogni sei mesi, infatti, si sottopongono ad una verifica obbligatoria delle capacità tecniche necessarie per operare in questo contesto. Sotto l’attenta supervisione di istruttori nazionali del Soccorso Alpino, sono stati simulati scenari di intervento con annesse prove di sbarco ed imbarco. Il compito del tecnico del Soccorso Alpino presente a bordo è quello di garantire la sicurezza in ambiente impervio sia all’equipe sanitaria sia agli eventuali infortunati mediante l’utilizzo di speciali tecniche alpinistiche. Le esercitazioni semestrali fatte a Castelletta di Fabriano contribuiscono a garantire elevati standard di operatività per gli interventi di emergenza-urgenza.

L’ultimo intervento

Cade di schiena mentre arrampica in località “Le vene” ad Esanatoglia (Mc). E’ accaduto domenica 11 luglio. Un uomo di 63 anni, proveniente dalla vicina toscana, in ferie con la moglie era in procinto di scalare una via della piccola falesia locale. Superato il secondo rinvio, ha perso la presa precipitando a terra. Nella caduta ha battuto violentemente la schiena e la moglie, che gli stava facendo “sicura”, non ha potuto arrestarne la caduta col dispositivo che stava utilizzando. La stessa compagna, intuendo la gravità del trauma, ha chiamato i soccorsi. Dalla centrale operativa del 118 è stato allertato il Soccorso Alpino e Speleologico che giunto velocemente sul posto con le squadre di Macerata e di Ancona, ha prestato i primi soccorsi insieme ai sanitari del 118. Il ferito è stato poi immobilizzato ed imbarellato per poi essere trasportato per un breve tratto in pendenza, con la speciale barella portantina, fuori dalla zona boschiva. Ad attendere Icaro 2 che ha imbarcato ed infine elitrasportato il paziente all’ospedale regionale di Torrette di Ancona. Presenti sul posto i sanitari della CRI di Matelica ed i Vvf di Camerino.

Marco Antonini