PERCHÉ SI E’ DIMESSO L’ASSESSORE PASCUCCI

Fabriano – Si è dimesso ieri l’assessore Cristiano Pascucci. Aveva le deleghe a Protezione civile, Urbanistica, Lavori pubblici, Bonifiche, Piano eliminazione barriere architettoniche, Patrimonio comunale (in condivisione). La decisione arriva quasi un anno dalle dimissioni dell’assessore al Bilancio, Bolzonetti, di cui non è stato ancora nominato il successore.

La lettera

Nella lettera protocollata inviata alla Giunta e ai consiglieri si legge: “Preso atto del perdurare di scelta amministrative totalmente in disaccordo con le iniziali premesse che mi avevano portato ad accettare la carica di membro della Giunta, stante il personale e perdurante disaccordo totale sulle scelte e modalità di conduzione degli uffici e gestione del personale, preso atto dell’impossibilità di svolgere la mia funzione istituzionale con incisività ed efficacia, comunico le mie irrevocabili dimissioni”.

Giunta

La notizia è stata comunicata ieri pomeriggio dal sindaco, Santarelli. “Ho ricevuto sulla mia scrivania le dimissioni irrevocabili dell’assessore. È una decisione che non c’è stata preannunciata in alcun modo e che ci ha colto alla sprovvista. Proverò a parlarci per capire se è possibile ricomporre la situazione ma nel frattempo le sue deleghe saranno attribuite al vicesindaco, Joselito Arcioni. Ci sono tanti lavori avviati e molti progetti che dovranno essere finanziati nei prossimi mesi e tanto attesi. Le assunzioni di due ingegneri e due architetti grazie al concorso che si è appena concluso ci consentiranno di andare più veloci. Anche la riorganizzazione della macrostruttura comunale, con la quale abbiamo rivisto l’assetto interno degli uffici, consentirà al Comune di aumentare la propria efficacia ed efficienza così come sarà possibile anche grazie alle nuove assunzioni che verranno formalizzate non appena sarà approvato il bilancio”. Telegrafico l’ex assessore Pascucci su Facebook: “Al momento non mi sento di aggiungere altro se non, come ho scritto sulla lettera che ho inviato, che è stato un onore e un privilegio poter svolgere il ruolo di amministratore di questa città. Nei prossimi giorni risponderò volentieri a tutte le domande del caso”.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy