Giochi Senza Frontiere, Argignano prepara la nuova edizione

I Giochi senza Frontiere tra le frazioni di Fabriano nascono come competizione sportiva tra giovani ragazzi sopra ai 12 anni. È un momento unico, dove tutte le frazioni scendono in campo per dar valore al posto in cui vivono che scelgono giorno dopo giorno creando man mano una comunità viva e presente sul territorio! Nonostante gli anni della pandemia Argignano non vuole tirarsi indietro nell’ideazione dei nuovi giochi per il primo luglio. “Noi dello staff abbiamo iniziato i lavori dapprima con riunioni la sera dopo cena, poi con lavori pratici senza fermarci” fanno sapere dalla popolosa Fabriano. In vista del grande evento, previsto per il primo luglio, facciamo il punto.

Parlano loro

Siamo ragazzi di Argignano di appartenenza o di adozione, alcuni di noi avevano i nonni in paese e perciò cresciuti in campagna creando legami con gli altri che invece sono nativi del posto. Ci sentiamo un gruppo unito, ognuno fa il proprio o quello che sa fare meglio. Ognuno di noi ha un lavoro, quasi tutti in proprio e tanti di noi sono rimasti qui in questo spazio verde dove ci si incontra si scambiano idee, si fanno giocare i bimbi all’aperto. Cerchiamo in tutti i modi di tenere il territorio vivo e ad oggi, che stiamo assistendo a un cambio generazionale, insegniamo ai nostri figli ciò che i nostri genitori ci hanno trasmesso. Ed è uno dei motivi per i quali abbiamo deciso anche contro le nostre forze di continuare la tradizione dei Giochi senza frontiere.

La nostra squadra ha un capo “senior“ cheè Manuel Tittarelli argignanese doc il quale addestrerà i ragazzi del team per affrontare con grande prontezza la gara. Ci saranno giochi atletici alla portata di tutti, ma anche più “scientifici” e di memoria per i meno abbienti allo sport. Insomma è una manifestazione che coinvolge tutti. News: ci sarà una grande novità, ancora top secret, per le famiglie con bambini che verranno a vedere i Giochi. Abbiamo pensato proprio a tutti! Prossimo step: riunione con tutti i referenti delle frazioni per l’approvazione dei giochi ideati da noi. Le frazioni che hanno aderito sono: Albacina, Argignano, Attiggio, Cacciano, Campodiegoli, Campodonico, Collamato, Marischio, Melano, San Donato, Viacce Rucce Bastia Vallina (novità: si sono unite e si chiameranno Montecuccani).

m.a.