FABRIANO PIANGE PER LA MORTE, A 45 ANNI, DI GIORGIO PELOMORO

di Marco Antonini

Fabriano – Ha combattuto contro una brutta malattia con tutte le sue forze, ma il suo cuore ha smesso di battere. Lunedì è morto Giorgio Pelomoro. Se ne è andato troppo presto: aveva solo 45 anni. Ad annunciare il decesso i suoi genitori, il fratello, la nipote ed i parenti tutti. Da ieri pomeriggio, 5 gennaio, presso la casa funeraria Infinitum-Bondoni in molti hanno dato l’ultimo saluto ad un uomo appassionato di montagna e di escursionismo. Oggi, 6 gennaio, alle ore 14, partirà il corteo funebre da via Nenni di Fabriano. Alle ore 15, presso la chiesa parrocchiale di Cupo, avrà luogo la celebrazione del suo funerale. Al termine la cara salma verrà tumulata nel cimitero di Melano. La famiglia ringrazia anticipatamente quanti prenderanno parte alla cerimonia e non chiede fiori per ricordare il caro Giorgio, ma opere di bene. “Per la chiesa ha fatto molte cose quando l’abbiamo riaperta, dopo i lavori. Ha fatto tanto per la chiesa del Cupo negli anni del mio ministero sacerdotale nella frazione. Alla famiglia, sempre disponibile e collaborativa, la mia vicinanza” ha detto don Gabriele Trombetti, ex parroco di Melano-Cupo. Giorgio faceva parte del Cai, Club Alpino Italiano, e con loro aveva organizzato escursioni e gite. Sempre disponibile con tutti era famoso per come organizzava le sue uscite di gruppo per sentieri non solo tra le montagne del Fabrianese.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy