A FABRIANO E COMPRENSORIO 250 PERSONE IN ISOLAMENTO E/O QUARANTENA

di Marco Antonini

Fabriano – Sono 40 gli attuali positivi al Covid-19 a Fabriano. Il bilancio, aggiornato a ieri, 22 ottobre, è aumentato di 13 unità negli ultimi giorni. A questi si aggiungono 153 persone in isolamento fiduciario e/o quarantena (più le persone risultate positive al tampone che fa salire il totale a 193). Nella città della carta i guariti sono complessivamente 109. Numeri che iniziano a spaventare. Nei Comuni dell’Ambito Territoriale 10 complessivamente, in isolamento fiduciario e/o quarantena, ci sono circa 250 persone. A Sassoferrato, dopo giorni di sole guarigioni, si sono registrati, ieri, tre tamponi positivi e anche un’altra guarigione. Dall’inizio della pandemia sono 60 i casi di Covid-19: sono 6 attualmente positivi e 51 guariti. A questi si aggiungono 25 persone in quarantena e/o isolamento fiduciario. Serra San Quirico da alcuni giorni ha perso il primato di unica città “Covid free” del comprensorio fabrianese. Ad oggi, infatti, sono due i positivi con i volontari della Protezione Civile che sono tornati al lavoro e una decina di residenti in quarantena. Stabili i numeri a Cerreto D’Esi: da marzo ad oggi sono 10 i casi registrati: 3 attualmente positivi, 6 guariti. Le persone in quarantena e/o isolamento fiduciario sono circa una decina. A Genga i numeri sembrano essersi stabilizzati dopo gli aumenti delle scorse settimane. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria i casi in tutto sono 5: due attualmente positivi e tre che sono guariti. Le persone in isolamento fiduciario e/o quarantena sono 30. Attualmente, per l’Ambito 10, i tamponi in modalità “auto” vengono effettuati in prossimità della sede della Protezione Civile, via delle Fornaci, da parte del Dipartimento Prevenzione dell’Asur. Proprio a Fabriano, intanto, lavorano a pieno ritmo i volontari della Protezione civile. Solo ieri erano 26 in servizio. 19 impiegati a supporto delle forze dell’ordine nel presidiare gli incroci interessati dal passaggio della Mille Miglia, 3 nella distribuzione dei pasti alle famiglie in quarantena, 2 in sala operativa e due nella manutenzione.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy