FRANCESCO MERLONI E’ GUARITO. A FABRIANO AUMENTANO I POSITIVI

di Marco Antonini

Fabriano – La notizia attesa ormai da quasi due mesi è arrivata poco fa. L’ingegner Francesco Merloni è guarito dal Covid-19. Il tampone negativo ha accertato la vittoria dell’ex ministro nei confronti del coronavirus. Un sospiro di sollievo per la città della carta e per il mondo imprenditoriale che, in questi due mesi, hanno fatto il tifo per lui. Il 2020 è stato un anno particolare per Merloni. Lo scorso 17 settembre ha festeggiato, se così si può dire, il suo 95 compleanno a Torrette, presso il reparto di Malattie Infettive, lontano dagli affetti più cari. Poi il miglioramento delle sue condizioni di salute e la possibilità di trascorrere in isolamento a casa le settimane in attesa del tampone negativo. A far preoccupare l’intera città di Fabriano, nonostante un quadro clinico mai grave, era stato un principio di polmonite. Da qui la decisione dei sanitari di sottoporlo alla terapia del plasma raccolto tra coloro che erano già stati colpiti dal Covid.

L’estate

L’emergenza coronavirus era scattata dopo Ferragosto. Francesco Merloni era andato insieme alla famiglia in Sardegna per trascorrere le ferie nella villa di Porto Cervo. Poi i primi sintomi, la positività e il ricovero per motivi precauzionali. Per la moglie e il figlio, invece, non ce n’è stato bisogno. Da fonti vicine alla famiglia arriva, intanto, un ringraziamento di cuore ai medici e a tutto il personale “per le loro speciali qualità umane e professionali e ai tanti che sono stati vicini con affetto e amicizia”.

Dal nostro archivio – 29 agosto

L’ingegnere è in ospedale, a Torrette di Ancona, in via precauzionale, dopo aver accertato la positività al Covid-19, suo figlio Paolo, invece, è in isolamento a casa, a Fabriano e ieri ha lavorato tutto il giorno. Le loro condizioni di salute non destano preoccupazione. La città della carta abbraccia la famiglia Merloni che sta vivendo ore di apprensione in quanto diversi componenti del nucleo familiare, tra cui l’ingegner Francesco, sua moglie e il figlio sono risultati positivi. Doveva essere la classica trasferta estiva presso la villa a Porto Cervo, in Sardegna quella dove, negli anni d’oro, si sono svolte le cene più esclusive del mondo politico-culturale italiano. Era l’indimenticato Vittorio Merloni, fondatore e presidente Indesit, deceduto quattro anni fa, fratello di Francesco, ad organizzare le cene di Ferragosto. Anche quest’anno, come sempre, il fondatore e presidente onorario di Ariston Thermo Group, ex parlamentare ed ex ministro dei Lavori pubblici, 95 anni il prossimo 17 settembre, ha trascorso parte delle vacanze nella villa a due passi dal mare. Nonostante i rigidi protocolli e il rispetto di tutte le procedute messe in atto, Francesco, la moglie e il figlio hanno contratto il virus: potrebbe averlo portato in casa qualcuno che è uscito e ha frequentato quei luoghi facilmente affollati, soprattutto ad agosto. Un fatto, questo, che testimonia quanto è subdolo questo virus che riesce a colpire senza farsi accorgere. Il rientro a Fabriano è stato movimentato. L’ingegnere, da sempre attento e prudente, non era quasi mai uscito dalla villa. Poi ha accusato i primi sintomi di febbre e ha effettuato il tampone. Così, dopo alcuni giorni dal ritorno in città, è stato ricoverato, in via precauzionale, presso l’ospedale di Torrette di Ancona. Moglie e figlio, invece, sono in isolamento presso la residenza di Fabriano.

Covid

Sono 40 gli attuali positivi al Covid-19 a Fabriano. Il bilancio, aggiornato a oggi, è aumentato di 13 unità negli ultimi giorni. A questi si aggiungono 153 persone in isolamento fiduciario e/o quarantena (più le persone risultate positive al tampone).

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy