“ASSESSORE AL BILANCIO MANCA DA PIU’ DI 100 GIORNI. ESPOSTO SUL DIRIGENTE”

Fabriano – Il consigliere Andrea Giombi, Fabriano Progressista, nei giorni scorsi, ha protocollato una mozione sull’assessorato a Bilancio dopo le dimissioni, lo scorso giugno, di Francesco Bolzonetti. Si attende la nomina del successore. Nel frattempo, ad interim, l’assessorato è portato avanti dal sindaco, Santarelli. Spiega Giombi (foto): “Sono trascorsi poco più di 100 giorni dalle dimissioni del dottor Francesco Bolzonetti quale Assessore al Bilancio ed ai Servizi Finanziari e che tale incarico è attualmente ricoperto ad interim dal Sindaco. Santarelli detiene le seguenti numerose deleghe: Sostenibilità ambientale e rifiuti, Verde pubblico, Frazioni, Servizi alla persona (in condivisione con l’assessore Di Maio), Informatica, Comunicazione, Bilancio e Servizi Finanziari, Controllo di gestione, Partecipate, Ottimizzazione delle risorse, Tributi, Patrimonio comunale (in condivisione con l’assessore Pascucci) ed è dottore in scienze forestali ed ambientali pertanto, in un settore distante da quello economico” si legge nella mozione. “Rilevato che il ruolo di Assessore al Bilancio ed ai Servizi Finanziari è essenziale per una Amministrazione pubblica, soprattutto ora in cui i Comuni avranno un compito fondamentale per spendere le risorse del Recovery Fund – prosegue il consigliere comunale – e vista la necessità di interesse pubblico per il Comune di Fabriano di avere un Assessore ad hoc al Bilancio ed ai Servizi Finanziari, si chiede al Consiglio Comunale di approvare il presente atto al fine di richiedere agli Organi competenti di nominare un Assessore al Bilancio ed ai Servizi Finanziari in un tempo ragionevole e, comunque, non superiore a giorni 30, in virtù del lasso di tempo considerevole già trascorso”. Andrea Giombi, intanto, ha depositato ieri in Prefettura un esposto a seguito di doppio no per accedere agli atti per conoscere le motivazioni che hanno portato alla revoca del dirigente comunale rimosso dall’incarico.

Il dirigente

“Con il collega Balducci (Pd) abbiamo inviato un esposto alla Prefettura di Ancona, con il quale abbiamo ritenuto illegittimo il diniego espresso dal Comune di Fabriano alla nostra richiesta di accesso agli atti. Consideriamo doverosa la tutela delle prerogative di diritto pubblico affidate ai Consiglieri Comunali. Stiamo valutando – dichiara Giombi – di rivolgerci alla Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché al Tar delle Merche. Il Comune deve essere trasparente”.

Marco Antonini

segue…

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy