CERRETO D’ESI, PRIMO CONSIGLIO COMUNALE E NOMINE. BELLOMARIA VICE

A cura della Lista civica CambiaMenti di Cerreto d’Esi

Cerreto d’Esi  – Primo Consiglio Comunale, venerdì 9 ottobre, dopo l’elezione del nuovo sindaco, David Grillini. A comporre la maggioranza guidata dal neo eletto sindaco David Grillini della lista Cambiamenti, otto consiglieri (in ordine di preferenze) Stefano Stroppa, Michela Bellomaria, Giovanni Montanari, Sandro Cimarossa, Daniela Carnevali, Adele Berionni, Luciano Mari, Roberto Burini; quattro i consiglieri di minoranza, due in rappresentanza della lista Sviluppo, Solidarietà e Progresso, Giovanni Porcarelli e Manuel Pupilli, due per la lista Cerreto d’Esi Bene Comune, Marco Zamparini ed Alvaro Galdelli. Dopo il giuramento del sindaco si è passati alla nomina del vice sindaco, della giunta (due assessori) e dei consiglieri delegati, una scelta quest’ultima dettata dal fatto che nei mesi scorsi è emerso che lo statuto del comune di Cerreto prevede la nomina di soli due assessori per cui, in attesa di variare tale articolo uniformandolo a quanto previsto a livello nazionale per comuni fino a 5000 abitanti, il sindaco Grillini ha optato appunto per la nomina di due consiglieri delegati che diverranno assessori nei tempi tecnici richiesti per legge.

Le nomine

Vice sindaca ed assessora con deleghe ai servizi sociali, protezione civile, ricostruzione post sisma, politiche di solidarietà e servizi cimiteriali è stata nominata Michela Bellomaria; assessore allo sport, viabilità, progetti europei, centro storico e politiche giovanili Stefano Stroppa; consigliera delegata al turismo, commercio, agricoltura, rapporti con le associazioni, fiere e mercati, politiche per l’istruzione e università per gli adulti Daniela Carnevali; consigliere delegato ai lavori pubblici, bilancio, sviluppo economico, ambiente ed innovazione tecnologica Sandro Cimarossa. Le deleghe al personale, urbanistica, sicurezza, polizia locale e rapporti con gli enti locali saranno in capo al sindaco.

Anche in questo quinquennio il consiglio si avvarrà, per una migliore gestione dello stesso, di un Presidente del consiglio comunale, che sarà Roberto Burini. Va aggiunto che il terzo più votato della maggioranza, Giovanni Montanari, ha deciso di rinunciare a deleghe e svolgerà il ruolo di aiutante del sindaco.

Un consiglio comunale che poteva avere uno svolgimento sicuramente più armonioso, non fosse stato per alcuni interventi particolarmente accesi delle minoranze che evidentemente, ancora infervorati dopo la sconfitta decretata dalle urne, hanno dato vita ad interventi dai toni accesi cui sono succedute le repliche del primo cittadino. Il discorso programmatico del sindaco Grillini è stato incentrato sul programma politico presentato agli elettori, con particolare rilievo dato al discorso del futuro polo scolastico, alla rivalutazione del centro storico, alle politiche sociali, al turismo ed alla condivisione dei servizi con i comuni limitrofi.

A tal proposito proprio il sindaco in queste prime settimane ha partecipato a numerosi incontri intercomunali e proprio nel corso di alcuni colloqui informali avvenuti con i sindaci di Matelica e Fabriano è emersa una precisa linea condivisa di ferma opposizione all’eventuale individuazione finale di una discarica, da parte dell’ Autorità di Ambito Territoriale Ottimale (A.A.T.O.) 3 Marche Centro Macerata, nel territorio del comune di Matelica. Incontri e dialogo quindi come arma strategica per combattere l’isolamento, rafforzare, con un’unica voce, il peso dell’entroterra e gettare le basi per consolidare i rapporti e condividere servizi come parte del futuro scenario per Cerreto d’Esi.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy