VIALE ZOBICCO – DANNEGGIA L’AUTO E VA VIA, COME SE NIENTE FOSSE

di Marco Antonini

Fabriano – Pirata al volante effettua una manovra sbagliata e danneggia una macchina parcheggiata lungo viale Zobicco, a due passi dai giardini pubblici Regina Margherita di Fabriano. Il proprietario, un commerciante, lancia anche un appello su Facebook per individuare il responsabile che, naturalmente, non ha lasciato alcun biglietto e si è dileguato in pochi secondi. “Aiutatemi a condividere perché così individuiamo l’autore del fatto. Il tutto dovrebbe essere avvenuto fra le 18 e le 19,20 di venerdì 22 novembre. A giudicare dai danni, ingenti, dovrebbe trattarsi di una grande automobile o un furgone”, il post sul famoso social network. Il danno è nella parte posteriore del mezzo (una Toyota di grossa cilindrata), lato guidatore. Dell’episodio sono state informate le forze dell’ordine. Un aiuto potrebbe arrivare dalle registrazioni delle telecamere di sicurezza posizionate nella zona centrale della città della carta. Nemmeno Fabriano è esente da questo genere di episodi che vengono segnalati sempre più spesso non solo a polizia o carabinieri, ma anche su Facebook nella speranza che qualcuno possa fornire, al diretto interessato, particolari utili a identificare il vandalo di turno. Un caso simile tre settimane fa.

Dito puntato non solo contro le manovre sbagliate di chi va di fretta o guida col telefonino e, poi, convinto di essere più furbo di tutti, non lascia i propri dati per essere contattato al fine di riparare il danno causato, ma anche contro episodi di vandalismo e/o micro-delinquenza da parte di chi decide di prendersela con le auto in sosta, con le panchine, con le fioriere dei negozi o sporca gli spazi pubblici. Solo lo scorso week end, per far un esempio, al Loggiato San Francesco, in piazza del Comune, è stata trovata per terra una busta contenente bottiglie vuote di birra. Un episodio ormai frequente, come al vicolo del Poio dove fare pipì sui portoni delle abitazioni è diventato un appuntamento fisso del fine settimana. Contro i maleducati e i vandali che danneggiano, rigano macchine e rovinano quel che trovano in quel momento lungo la via, i residenti del centro chiedono nuovamente più controlli da parte delle forze dell’ordine, il potenziamento del sistema di videosorveglianza e che una volta individuati i responsabili possano essere costretti a ripagare, quanto prima, i danni provocati. Ieri pomeriggio, intanto, alcuni residenti hanno protestato per le condizioni in cui versano, per colpa di ignoti, i giardini pubblici. “Non è la prima volta che, portandoci mio figlio, mi ritrovo a raccogliere le mezze bottiglie di vetro rotte e altri mille pezzetti ovunque. Il tutto mentre controllo che lui raccolga castagne e non scaglie appuntite. Questo è un posto dove i bambini dovrebbero poter giocare in libertà e senza rischi” denuncia un papà.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy