FABRIANO – VACCINAZIONI OVER 80, OGGI I PRIMI 256

Fabriano – Sono stati 256 i residenti over 80 dell’Ambito 10 che ieri, dalle 8,30 alle 20, sono stati sottoposti alla prima dose della vaccinazione anti covid-19 dopo essersi prenotati sui canali messi a disposizione dalla Regione. Presso la palestra della scuola primaria Aldo Moro di Fabriano, si è tenuto ieri il primo turno per quegli anziani che, da tempo, attendevano questo momento. A coordinare il lavoro nella città della carta (punto di riferimento anche per i Comuni di Sassoferrato, Cerreto d’Esi, Genga e Serra San Quirico) è stata la dottoressa Selena Saracino del Servizio Malattie Infettive dell’Asur. Con lei una squadra di infermieri e medici che hanno lavorato tutto il giorno (replicheranno anche domani e venerdì, poi la prossima settimana, ogni volta massimo 256 anziani), coadiuvati dai volontari della Protezione Civile e da altre associazioni del territorio. Nei giorni precedenti c’è da segnalare il lavoro certosino dei volontari civici che hanno pulito e sistemato l’area in prossimità del luogo individuato per la vaccinazione.  Vaccinazioni monitorate anche dagli altri sindaci dell’Ambito 10. “Spero fortemente che la campagna vaccinale prosegua spedita e non subisca rallentamenti” dice il primo cittadino di Sassoferrato, Maurizio Greci. “Diversi anziani si sono lamentati perché non sono in grado di effettuare la prenotazione poiché hanno poca dimestichezza con internet – dice il sindaco di Cerreto d’Esi, David Grillini. – Stiamo ragionando, se riusciamo in tempi veloci, a realizzare una postazione fatta di volontari che possano aiutare in questo gli ultrà ottantenni”. Nelle Marche, intanto, c’è una impennata di ricoveri connessi al Covid-19 nelle Marche: nelle ultime 24ore sono passati da 606 a 621 (+15). In aumento i degenti in Terapia intensiva (78, +3), Semintensiva (154, +4) e nei reparti non intensivi (389, +8). Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione. Cresce anche il numero di assistiti nei pronto soccorso (51, +14) mentre gli ospiti di strutture territoriali sono ora 389 (+3). In calo risultano i positivi in isolamento domiciliare (8.288, -18) e le persone in quarantena per contatto con i contagiati (15.832, -140). I guariti salgono a 52.752, +109).

 I casi

Sono 117 i positivi al covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche tra le nuove diagnosi, un numero basso come tutti i lunedì legato alla quantità dei tamponi esaminati il giorno prima, che sono 1.047. Dei 117, 69 sono in provincia di Ancona, dove domani dovrebbero entrare in vigore nuove restrizioni con 20 Comuni in zona arancione. Ce ne sono poi 19 in provincia di Ascoli Piceno, 14 in quella di Fermo, 7 in quella di Pesaro Urbino, 3 in quella di Macerata e 5 fuori regione. Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore “sono stati testati 1.047 tamponi: 524 nel percorso nuove diagnosi (di cui 87 nello screening con percorso Antigenico) e 523 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 22,3%)”. I 117 positivi comprendono soggetti sintomatici (19), contatti in setting domestico (17), contatti stretti di casi positivi (39), contatti in setting lavorativo (10), contatti in ambienti di vita/socialità (1), contatti in setting assistenziale (3), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (9), screening percorso sanitario (1). Per altri 18 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sugli 87 test del Percorso Screening Antigenico sono stati riscontrati 14 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 16%”.

Marco Antonini

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy