“RACCOGLIAMO-ACCOGLIAMO”, INIZIATIVA PER I PROFUGHI BLOCCATI IN BOSNIA

A cura dell’Associazione Fabriano Progressista 

Fabriano – La Onlus, Oratorio San Filippo della Parrocchia della Misericordia e l’Associazione Fabriano Progressista aderiscono alla iniziativa della CGIL “Raccogliamo-Accogliamo” a favore dei profughi bloccati in Bosnia-Erzegovina. Dove, negli ultimi anni, attraverso la cosiddetta “rotta Balcanica”, sono confluiti migliaia e migliaia di profughi scappati da guerre e dalla fame, provenienti dal Pakistan, Afghanistan, Bangladesh, Iran, Iraq e Siria e sono in attesa di poter proseguire il loro esodo verso i paesi del nord Europa. Il respingimento ai confini della Croazia e della Slovenia, ha relegato tutta questa popolazione a vivere in diversi campi improvvisati, in condizioni inumane. La presenza della Croce Rossa, della Caritas e di altre organizzazioni umanitarie cerca di alleviare le sofferenze dei profughi. Questa iniziativa è finalizzata al sostegno dei profughi del campo di Lipa, che, alla vigilia di Natale, ha visto distrutta per un incendio la propria tendopoli, lasciando centinaia e centinaia di profughi senza un riparo, al freddo e al gelo, senza acqua ed elettricità. Siamo difronte ad una emergenza umanitaria e sanitaria aggravata dalla pandemia covid 19, alla quale vogliamo contribuire rivolgendoci alla sensibilità della cittadinanza e al senso civico di ciascuno di noi. Per la raccolta degli alimenti è possibile anche in alcuni supermercati, come per i medicinali in alcune farmacie.

Per la raccolta – Sede della CGIL in via delle Fontanelle
Lunedì e Venerdì dalle ore 16,00 alle 18,00
Martedì e Giovedì dalle ore 10,30 alle 12,00
Il vestiario deve essere diviso per genere (donna-uomo-bambina-bambino) e imbustato.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy