20ENNE DENUNCIATO A FABRIANO PER DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO

Continua l’attività di contrasto allo spaccio di sostanza stupefacente in città da parte degli agenti del Commissariato di Fabriano. Alle prime luci dell’alba è stata perquisita un abitazione di un ventenne italiano, già conosciuto come assuntore di sostanza stupefacente per uso personale. La perquisizione ha confermato la tesi degli investigatori che il ragazzo non solo era assuntore ma anche spacciatore. All’interno della propria abitazione su un tavolo è stata rinvenuto un kit, compreso di bilancino elettronico di precisione, per il confezionamento della sostanza stupefacente. Il giovane presumibilmente aveva interrotto il lavoro di taglio per la stanchezza oppure perché si riteneva al sicuro e non aveva provveduto a nascondere la sostanza stupefacente. Oltre al materiale per il confezionamento sono stati sequestrati 15 grammi di hashish e marijuana. Accompagnato in Commissariato è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

SPACCIATORE AI DOMICILIARI, INDAGINI A FABRIANO

Proseguono le indagini della Polizia dopo l’ultimo arresto di uno spacciatore sorpreso mentre consegnava 30 grammi di cocaina ad un giovane del comprensorio per 270 euro. Il materiale sequestrato a casa di B.S., il 26enne originario dell’Albania ora ai domiciliari, viene analizzato a fondo. Le indagini sono partite settimane fa, dopo il ritrovamento di siringhe abbandonate in alcuni quartieri della città. Venerdì sera è scattato il blitz della Polizia che ha fermato lo spacciatore mentre stava consegnando cocaina ad un giovane.b Immediatamente è scattata la perquisizione dell’abitazione. All’interno di alcuni elettrodomestici sono stati rinvenuti altri 70 grammi di cocaina. Il giovane, durante la direttissima di sabato, si è difeso sostenendo che quello spaccio nel centro della città serviva per mantenersi visto che aveva perso da tempo il lavoro.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy