DALLO STABILIMENTO DI ALBACINA… A TAVOLA, AMARCORD PER 130

Il racconto, commosso, dei partecipanti, alla festa che si è tenuta ad Albacina

Dopo il successo dello scorso anno, domenica 2 dicembre ben 130 ex dipendenti di tutte le età dello stabilimento Merloni di Albacina si sono ritrovati a pranzo al ristorante Cavallo Pazzo di Fabriano. Una giornata, trascorsa in compagnia e in allegria per ricordare gli anni d’oro della fabbrica nello storico sito produttivo dove tutto è partito. Dopo il benvenuto da parte del comitato organizzatore è stato osservato un minuto di silenzio in onore ed in ricordo dei tanti colleghi che non sono più tra noi. Prima di iniziare con il pranzo, è stata scattata una foto di gruppo, offerta da Ristorante Cavallo Pazzo (che ha servito un pranzo squisito), che, è stata consegnata a tutti i partecipanti, nei saluti finali. “Il nostro obiettivo – hanno detto gli organizzatori – era quello di coinvolgere, con il passaparola, tutti coloro che hanno lavorato alla Merloni di Albacina e che avrebbero avuto il piacere di incontrarsi ancora e in parte ci siamo riusciti. In molti hanno apprezzato l’iniziativa come il ricordare, raccontare e rivivere insieme gioie e amarezze di una grande esperienza di vita come sono stati gli anni trascorsi nello Stabilimento di Albacina”.

Sono tornati a Fabriano anche lavoratori che, da anni, sono fuori regione che hanno preso servizio in altre aziende o magari già in pensione. In molti non si erano più rivisti da anni, alcuni addirittura da 48 anni! Un momento di festa, quindi, che arriva dopo le tante vicissitudini che hanno coinvolto lo stabilimento di Albacina. Interessanti le testimonianze negli interventi dell’Ingegner Enrico Cola e dell’Ingegner Francesco Merloni. Cola, per anni Direttore dello stabilimento ha ricordato la storia di un sito “di eccellenze” a livello Italiano, Europeo e Mondiale nella Progettazione, Sviluppo e produzione di apparecchi di cottura per uso domestico, come cucine, piani cottura e forni da incasso.

L’Ingegner Francesco Merloni ha sottolineato come lo stabilimento di Albacina ha rappresentato, da sempre, per la famiglia Merloni la nascita di una grande Industria. L’Industria Merloni, nata e sviluppatasi negli anni sotto i principi ed i valori sociali di Aristide Merloni e di sua moglie Maria Mattioli. Merloni, nel suo interessantissimo intervento, ha detto, inoltre, di essere “orgoglioso di aver acquistato dalla Whirlpool, il sito di Albacina, che torna quindi, di nuovo, nella gestione della famiglia Merloni”. Merloni Ariston Thermo realizzerà ad Albacina un centro di competenza per la progettazione e produzione di tecnologie rinnovabili avanzate per il comfort termico. Ospiterà le attività progettuali, di laboratorio e produttive relative a questi nuovi prodotti. Da qualche settimana è già iniziata la produzione di pompe di calore. Il ricordo del Dottor Vittorio Merloni, come imprenditore e come uomo, è stato il filo conduttore sia di questa giornata che di ogni intervento e ogni testimonianza.

A riprova di tutto ciò la grande torta personalizzata in occasione di questo evento. Alcuni commenti ricevuti dagli organizzatori. “Complimenti Bellissima festa ! Bello rivedere tanti ex colleghi con cui hai condiviso bene o male 40 anni circa di lavoro! Sicuramente da rifare”. “Ciao sono andata via senza salutare ringrazio gli organizzatori della bella giornata da ripetere, è stata migliore della precedente, bravi continuate!”. “Si siamo stati molto bene il tempo vola è bello ritrovarsi anche se di qualcuno fai fatica a ricordare i nomi delle persone”. Durante il pranzo, il Comitato ha fatto un sondaggio tra i partecipanti in merito all’evento, all’unanimità hanno risposto: “da ripete”! Il Comitato organizzatore, ringrazia tutti i partecipanti e si impegna per il prossimo anno: “Amarcord Albacina, non c’è due senza tre”!

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy