In evidenzaNews

RIFIUTI INGOMBRANTI ABBANDONATI, TELECAMERE E SANZIONI SEVERE

Il televisore abbandonato davanti al raccoglitore dei vestiti usati a Borgo 2000 è solo l’ultimo caso di rifiuti ingombrati gettati qua e là, sia nel centro che nella periferia di Fabriano, nonostante la presenza del centro Anconambiente che ritira qualsiasi cosa. Situato in via Bachelet è aperto il lunedì e il sabato dalle ore 8 alle 12, il martedì e il giovedì dalle 14,30 alle 17,30. I cittadini insorgono e chiedono l’istallazione delle telecamere di sicurezza per immortalare e punire chi contribuisce ad aumentare il degrado. L’Amministrazione comunale sta lavorando per poter acquistare occhi indiscreti di ultima generazione da utilizzare sia per controllare le targhe delle auto in entrata e in uscita dalla città che per dare un nome e un volto a chi lascia tv, divani, materassi, solo per fare alcuni esempi, in giro. Recentemente sono stati ritirati dagli operatori ecologici: una poltrona e un divano in piazza Garibaldi e un vecchio televisore all’ingresso del cimitero delle Cortine. A Ca’Maiano ignoti hanno abbandonato per terra, lungo la strada provinciale che collega Fabriano a Sassoferrato, un forno. Negli ultimi giorni l’ennesimo episodio: un altro televisore lasciato davanti al contenitore degli indumenti nel quartiere Borgo 2000. Sabato scorso, invece, sono state ritrovate, lungo la strada in via Le Conce, in pieno centro storico, due siringhe usate. Sette quelle rinvenute da aprile ad oggi in città.

m.a.