INVESTE UN PEDONE SUL MARCIAPIEDE E SI ALLONTANA, RINTRACCIATO DALLA STRADALE DI FABRIANO

Pensava di farla franca il conducente di una Fiat Punto che la sera del 4 giugno scorso aveva investito a Corinaldo un ignaro pedone dopo aver invaso l’opposta corsia di marcia ed essere salito sopra l’adiacente marciapiede per poi darsi alla fuga senza prestare soccorso alla cinquantottenne rimasta a terra ferita. Ai rilievi effettuati dagli agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Fabriano sono seguite scrupolose e dettagliate indagini che hanno interessato le forze dell’ordine dell’intera regione. Grazie alla visione delle immagini registrate dalle telecamere presenti nelle adiacenze del luogo dove è avvenuto l’investimento, il personale della Polizia Stradale di Fabriano risaliva al modello ed alla marca dell’autovettura di colore bianco (foto), che si era resa responsabile dell’accaduto. Il “pirata” della strada, prossimo all’individuazione, accompagnato dal proprio legale di fiducia, martedì 6 giugno si è presentato presentato presso la Caserma dei Carabinieri di Mondavio, dov’è residente, per confessare il fatto. Per il quarantanovenne, operaio, incensurato, pur avendo dichiarato di non essersi accorto dell’investimento della signora ma solo di avere colpito con la propria auto un bidone della spazzatura, versione peraltro visibilmente incompatibile con i danni riportati dal veicolo, è seguita la denuncia all’Autorità Giudiziaria e l’immediato ritiro della Patente di Guida. L’importante azione investigativa condotta dalla consolidata sinergia tra tutte le forze dell’odine quotidianamente impegnate ad arginare il triste fenomeno dell’investimento dei pedoni e di tutti gli utenti deboli della strada – che in base agli ultimi dati Istat resi noti risultano in continua crescita – ha consentito di assicurare l’identificazione del conducente, datosi alla fuga dopo l’investimento.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy