PIU’ DI 5MILA DISOCCUPATI A FABRIANO

5.025 disoccupati nel comprensorio fabrianese. In sei anni sono quasi raddoppiati. I giovani e gli over 55 quelli che risentono di più la crisi occupazionale. Si supera le 6mila unità se aggiungiamo anche i lavoratori in mobilità. I dati del Centro per l’Impiego della città della carta fotografano una situazione allarmante. Numeri impietosi confermati anche dal report relativo al 2016 redatto dall’ufficio Anagrafe del Comune di Fabriano: solo negli ultimi dodici mesi 386 fabrianesi si sono trasferiti altrove in cerca di lavoro. I freddi numeri del Centro per l’Impiego, dal 2010 al 31 dicembre del 2016, fanno registrare 3.216 disoccupati domiciliati a Fabriano e iscritti al Ciof a dicembre 2010. Al 31 dicembre del 2011, un leggero incremento a 3.294 unità. Nel 2012 si sale a 3.615. La soglia dei 4mila disoccupati è stata sfondata a fine 2013 toccando quota 4.078. E la crisi non aveva ancora mostrato i segni peggiori. A dicembre 2014, infatti, nell’arco di un anno, sono saliti a quota 4.940; un calo di quasi 100 unità nel 2015, poi il baratro. Al termine del 2016 il bilancio finale ha toccato quota 5.025 disoccupati, 2.794 donne e 2.231 uomini in cerca di lavoro.  Fabriano ha sfondato, così, la soglia dei 5 mila disoccupati su una popolazione residente di 31.200 abitanti, pari al 16,4%. Sulla popolazione attiva, fra i 14 e i 65 anni, la percentuale arriva vicino al 30 per cento. Se, poi, al dato della disoccupazione si aggiungono i lavoratori in mobilità, si avvicina addirittura la soglia dei 6 mila iscritti al Centro per l’impiego. Se consideriamo il comprensorio fabrianese i numeri sono ancora più drammatici: sono 8.288 se consideriamo anche Cerreto d’Esi, Genga, Sassoferrato e Serra San Quirico, gli iscritti al Ciof.

Hai avuto difficoltà ad inserirti nel mondo del lavoro o sei emigrato in cerca di fortuna? Raccontaci la tua storia: direzione.radiogold@libero.it

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy