43ENNE DI MOIE SCOMPARSO, RITROVATO NEL DIRUPO DAI SOCCORRITORI

La macchina dei soccorsi che ha lavorato tutta la notte ha permesso il ritrovamento del 43enne di Moie di cui si erano perse le tracce da ieri sera. Sono stati i suoi familiari a dare l’allarme. Le ricerche sono scattate in tutto il territorio nazionale in collaborazione con i carabinieri, i volontari della Protezione Civile di Fabriano, i vigili del fuoco di Fabriano e Arcevia, Unità di Comando locale di Ancona, Personale Topografia applicata al soccorso di Macerata e i cinofili. Questa mattina all’alba il ritrovamento dell’auto a Falcioni di Genga e dell’uomo poco lontano: era caduto in un dirupo facendo un volo di 10 metri. Ferito, è stato trasportato all’ospedale Profili. Non è in pericolo di vita: si sospetta una frattura agli arti inferiori. In giornata dovrebbe tornare a casa. Ignoti i motivi che l’hanno spinto a tentare il suicidio. Indagano i carabinieri di Fabriano e di Jesi.

m.a