FONDAZIONE CARIFAC IN MOSTRA A EXPO 2015 CON “IL TESORO D’ITALIA”

Da maggio a settembre due opere di Quirino Ruggeri di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana saranno in esposizione al Padiglione Eataly Expo 2015 a Milano, su indicazione e progettazione di Vittorio Sgarbi. Si tratta di “Filatrice” e “Tessitrice”, sculture di grande risalto plastico e di non comune squisitezza linguistica che Quirino Ruggeri realizzo’ nel 1932. Nell’attenzione con la quale l’artista definisce i dettagli e le ricercatezze dei costumi sfoggiati dai suoi personaggi, in specie femminili, affiora il ricordi dei suoi trascorsi artigiani. La ricercatezza delle passamanerie, la grazia dei colletti e dei polsini, la preziosità di certe stoffe imbottite, talvolta rimarcata dall’uso del colore, inducono a delineare in Ruggeri una curiosa e rara figura di sarto scultore. “Ho elaborato una serie di iniziative volte a indicare i valori universali dell’arte italiana – sottolinea Vittorio Sgarbi – attraverso le più significative testimonianze milanesi, animando, come padiglioni espositivi, alcune sedi museali, fra le quali il Castello Sforzesco, il Cenacolo di Leonardo, Palazzo Clerici, Palazzo Litta, Palazzo Bagatti Valsecchi. Nell’area Expo ho concepito un’esposizione di capolavori scelti e articolati per regioni intitolata “Il tesoro d’Italia”. Nel più importante padiglione, tecnologicamente attrezzato, “Eataly”, con un potenziale di visitatori stimato intorno a 10.000 persone al giorno, in un’area garantita e protetta, sarà dunque presentata una ricca selezione di opere, tra pittura e scultura, dal Trecento ai giorni nostri”. Tra queste si inseriscono le opere della Collezione Mannucci- Ruggeri della Fondazione Carifac.

“L’obiettivo della mostra ‘Il tesoro d’Italia’ è quello di segmentare una materia così vasta e articolata- continua Sgarbi- come la complessità geografica artistica italiana in episodi coerenti tali da far emergere, con grande chiarezza, lo spirito dei luoghi e il gusto espresso nelle forme. Anche ad occhi inesperti apparirà evidente la diversità di un piemontese da un lombardo, di un veneto da un toscano, di un marchigiano da un pugliese, e mai, come in questa occasione, il confronto apparirà tanto evidente da far riconoscere ogni differenza in un coro che restituisce l’immagine dell’Italia: un mosaico da cui emerge una unità costruita sulla varietà, perché l’Italia è una e divisibile, e così si mostra in una esposizione senza precedenti, verificando costanti nel mutare dei secoli. La mostra ‘Il tesoro d’Italia’ è prevista tra il 1 maggio e il 31 ottobre 2015 nella cornice di Eataly, con la piena convinzione e partecipazione di Oscar Farinetti, che condivide con me questa importante iniziativa della cultura italiana”. Grande soddisfazione per questo riconoscimento e valorizzazione dell’ artista locale, Quirino Ruggeri, nell’ambito di una vetrina internazionale, è stata espressa dal Presidente Guido Papiri e dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carifac.

A. C.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy