CORINALDO: UN PALCOSCENICO A CIELO APERTO CHE REPLICA CON SUCCESSO HALLOWEEN DA 17 ANNI

Uno spettacolo, una festa, che va in scena da 17 anni. Un periodo che di primo acchito può sembrare di poco conto ma se consideriamo che dal 1998 ad oggi un intero paese si rimbocca le maniche per “spaventare” decine di miglia di ospiti, questo periodo ha tutto un altro sapore. “Halloween la festa delle streghe” nasce nel 1998 quasi per gioco da un’idea dell’allora presidente della Pro Loco di Corinaldo, Ettore Montesi, che con una tanto semplice quanto composita idea ha trovato il modo di destagionalizzare. Insomma un evento che facesse parlare della cittadina gorettiana al di fuori dei tradizionali circuiti. Un lavoro reso, forse, più facile dal paese stesso (che non a caso di lì a qualche anno entrerà di diritto tra i Borghi più Belli d’Italia) per la sua conformazione, un teatro a cielo aperto. Gli attori? Intere generazioni di corinaldesi, famiglie, che si impegnano perché la festa, perché e di questo che si tratta, riesca al meglio. Nel 2001 la prima novità di Halloween: l’elezione di Miss Strega, la strega del terzo millennio. Prima a vincere nel 2001 l’osimana Angela Curzi ma nel nell’albo d’oro di Miss Strega compare anche una concorrente a Miss Italia, Nancy Bernacchia, che dopo Corinaldo ha partecipato al concorso del patron Mirigliani.

Sin dalla prima edizione “Halloween la festa delle streghe” è stato un momento di festa e perché allora non dare spazio alla cucina marchiana con le taverne, rigorosamente a tema, con menù terrificanti….di nome soltanto….che rendono ancor di più il clima di una kermesse che ha origini nel nord Europa ma che a preso spazio anche tra i giovanissimi in Italia grazie anche a Corinaldo che si attesta tra le prime località del Belpaese ad aver individuato nel popolarmente detto “ponte dei morti” un importante spunto per il turismo. Dati alla mano “Halloween la festa delle streghe” di Corinaldo ha attirato l’attenzione di centinaia di migliaia di visitarori/spettatori da tutta la penisola, giunti nelle Marche con pullman e camper un po’ come si fa a fine novembre per i mercatini natalizi del nord, che per l’intero arco dell’evento affollano la cittadina collinare. Numerosi e difficile elencarli tutti i personaggi che hanno raggiunto Corinaldo come Dario Argento, maestro del cinema horror, o Vittorio Sgarbi. Grande il lavoro del Sodalizio ma altrettanto imprescindibile è quello dei corinaldesi che, ognuno con i propri mezzi e compiti, hanno reso possibile che per sedici anni il palcoscenico a cielo aperto ospitasse la festa delle streghe dove in questo caso paura è sinonimo di divertimento. Edizione numero 17 che non poteva altro che avere come tema la Superstizione. Ferro di cavallo, quadrifoglio, cornetto rosso, zampe di coniglio, chiodi storti e sale in tasca, così ci è attrezzati per l’edizione 2014 di “Halloween la festa delle streghe” che so conclude questa notte. Tante altre cose bollono nel pentolone della Pro Loco di Corinaldo con gli occhi già puntanti al 2015 per la “maggiore età”… Quando un’intera città fa squadra e tutti vanno nella stessa direzione…

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy