I residenti di Marischio: “Lampioni non funzionanti in alcune vie, serve sostituzione”

Gli abitanti della popolosa frazione Marischio, si appellano alla sindaca di Fabriano, Daniela Ghergo, per chiedere un intervento urgente di sostituzione delle lampade che sono da tempo non funzionanti. Nel mirino, questa volta, sono finiti i lampioni che in alcune zone del paese non svolgono correttamente il proprio lavoro, anche in termini di sicurezza, in quanto non funzionanti. I residenti, vista l’ultima ondata di furti che ha interessato il paese, nel pomeriggio di mercoledì, quando ignoti sono entrati in diverse abitazioni dopo aver forzato la finestra, chiedono controlli e la sostituzione dei lampioni difettosi. Un problema, quello della carenza di luce pubblica, che va avanti da diverso periodo e che puntualmente si presenta anche a Marischio. Segnalazioni, negli ultimi giorni, sono arrivate anche da altre frazioni che chiedono l’arrivo degli operai comunali per risolvere i vari guasti che, indipendentemente dal maltempo delle ultime ore, rendono più buia la strada e quindi indirettamente anche più pericolosa. Anche i residenti di San Pietro di Castelletta e di Albacina, ad esempio, hanno sollecitato la sostituzione dei punti luce. Intanto, sono stati potenziati controlli da parte dei carabinieri soprattutto nelle ore serali e notturne per prevenire il fenomeno dei furti che, ogni anno, con il cambio di orario, interessano anche il comprensorio. Oltre Marischio, ricordiamo, sono stati segnalati episodi analoghi anche a Varano e Cancelli, due frazioni situate in prossimità dello svincolo SS 76 di Sassoferrato-Campodiegoli. L’appello è quello di prestare la massima attenzione, segnalare in tempo reale movimenti e persone sospette e magari il numero delle targhe senza imbattersi in una ronda fai da te. La paura, tra i residenti di Marischio, è tanta visto il moltiplicarsi di casi, nel giorno di Tutti i Santi, in poche ore. Per fortuna, in diversi casi, l’allarme entrato subito in funzione ha sventato il furto. Sono almeno tre i raid nelle abitazioni che sono andati a segno. E’ caccia alla banda e a tre auto, un’utilitaria e due Audi di grossa cilindrata.

Marco Antonini