In evidenza

Cerreto d’Esi si ferma, oggi l’ultimo saluto a Concetta Marruocco

Cerreto d’Esi – Si svolgeranno oggi, alle ore 10:30 nella chiesa Collegiata a Cerreto D’Esi, i funerali di Concetta Marruocco, la 53enne infermiera, uccisa dal marito, Franco Panariello, dal quale si stava separando, intorno alle 3 del mattino del 14 ottobre scorso. L’uomo che non viveva più con la moglie da alcuni mesi, in fase di separazione, dopo essere stato in Pronto soccorso per un malore, si è recato nell’appartamento della donna per parlare, entrando in casa con un mazzo di chiavi rimasto in suo possesso. Una discussione che presto è degenerata. Tanto che il 55enne, metalmeccanico originario della Campania residente nella frazione Cancelli di Fabriano, ha estratto un coltello da cucina e si è avventato contro la donna, 53enne infermiera. Diversi fendenti, una quarantina, che non le hanno lasciato scampo. La salma nei giorni scorsi è stata riconsegnata alla famiglia che hanno così potuto fissare la data delle esequie. Ieri la camera ardente e una veglia di preghiera. Oggi la Messa presieduta dal vescovo Francesco Massara. Poi la sepoltura. Il sindaco di Cerreto d’Esi, David Grillini, ha proclamato il lutto cittadino in concomitanza con i funerali. Ricordiamo che l’uomo, difeso dall’avvocato Ruggero Benvenuto è in carcere: è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dai futili motivi e dal rapporto di parentela. La procura di Ancona, rappresentata dal sostituto procuratore Paolo Gubinelli, sta valutando due ulteriori aggravanti legate a maltrattamenti in famiglia e all’avere commesso il delitto di fronte alla figlia minorenne. Si procede invece separatamente per porto di arma atta ad offendere, il coltello con il quale ha colpito Concetta non lasciandole scampo.