Il bilancio 2021 della Fondazione Fedrigoni Fabriano

Fabriano – La dottoressa Livia Faggioni, Consigliere Amministrazione e Coordinatrice della Fondazione Fedrigoni Fabriano, ripercorre le attività più significative della Fondazione nell’anno da poco concluso.

Il 2021

Il 2021 è stato un anno pieno di iniziative nonostante la situazione generale causata dalla pandemia. La Fondazione ha, infatti, proseguito il suo impegno nell’ambito della ricerca storica, in articolare in occasione del 700enario del Sommo Poeta toscano Dante Alighieri (1321), ha approfondito il ruolo svolto dalla carta prodotta a Fabriano per la diffusione delle opere dantesche durante gli ultimi 700 anni, utilizzando come strumento di confronto le antiche filigrane fabrianesi contenute nella collezione del filigranologo Augusto Zonghi, oggi consultabili online nel Corpus Chartarum Fabriano. La ricerca, svolta dal mio collega Giovanni Luzi, confermano l’uso della carta fabrianese in uno degli esemplari più antichi del capolavoro di Dante: un codice proveniente dalla vicina Sassoferrato realizzato nel 1355, trent’anni dopo la morte del Poeta, ed è oggi conservato nella prestigiosa Biblioteca Medicea Laurenziana.

Nell’ambito della conservazione la Fondazione ha avviato e completato il restauro dell’Album dei “Segni delle Antiche Cartiere Fabrianesi” di Augusto Zonghi, autorizzato dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica delle Marche. Pezzo unico inviato all’Esposizione Universale di Parigi del 1900 insieme alla Collezione di carte antiche fabrianesi, giudicato “unico al mondo” dalla commissione giudicatrice. Il video del restauro è disponibile sul nostro sito web.

Non sono mancate iniziative d’interesse pubblico, come: la Giornata di studi “Paper Production and trade – People in Motion”: la Fondazione ha promosso un workshop internazionale promosso dalla Fondazione che ha riunito online esperti di storia della carta provenienti da tutto il mondo; le Giornate FAI di primavera: il Fondo Ambiente Italiano ha scelto il Fabriano Paper Pavilion come luogo visitabile in occasione delle Giornate del FAI di primavera 2021. Evento che ha registrato sold out di prenotazioni; la partecipazione al Congresso biennale dell’International Paper Historians (IPH) a Washington (USA), dove la Fondazione ha presentato a oltre 300 storici della carta provenienti da tutto il mondo il Corpus Chartarum Fabriano e ha tenuto un workshop sull’utilizzo del database delle filigrane fabrianesi per 30 iscritti; la partecipazione alle Giornate Europee del Patrimonio 2021 con l’apertura alle visite del Fabriano Paper Pavilion e la presentazione del restauro dell’Album de “I Segni delle antiche cartiere fabrianesi” di Augusto Zonghi e della sua 1° edizione a stampa pubblicata in 500 copie numerate; “Casa Fedrigoni”: la Fondazione ha inaugurato, l’Archivio d’impresa della Fedrigoni SpA a Verona. Casa Fedrigoni è stata presentata alle autorità cittadine ai dipendenti e le loro famiglie a conclusione di un importante lavoro di catalogazione del patrimonio archivistico e degli strumenti e del nuovo allestimento dei locali adibiti ad Archivio. L’inventario è stato pubblicato nella collana “Invenire” diretta dalla prof.ssa Giorgetta Bonfiglio Dosio ed edita da Cleup.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy