Una mozione in Regione per valorizzare il Museo della Vaporiera

Fabriano – Nel periodo in cui la storica linea Fabriano-Pergola ha vissuto i suoi primi tre viaggi con nuovi treni turistici e sono ai nastri di partenza i lavori di manutenzione lungo la tratta con l’installazione delle sbarre ai passaggi a livello, la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Simona Lupini, ha presentato in Consiglio regionale una mozione per valorizzare il Museo della Vaporiera di Fabriano. La struttura, ideata da Giancarlo Bonafoni e da altri appassionati grazie ai locali resi disponibili dal Dopolavoro Ferroviario, raccoglie testimonianze su quella che a Fabriano è una storia gloriosa: a lungo importante cantiere ferroviario, snodo di rilievo per le circolazioni nel centro Italia, Fabriano ha visto i treni accompagnare la lunga traiettoria del suo sviluppo industriale. Il Museo potrebbe essere maggiormente valorizzato da un interessamento della Regione, come chiede la mozione della consigliera pentastellata. “Quella del nostro territorio è una storia di ferro e di minerali, di laboratori artigiani, operai e minatori, immersi in un territorio ancora oggi stupendo: una combinazione unica, che va raccontata mettendo in rete le esperienze già consolidate, come il Museo della Miniera di Cabernardi, il Museo della Carta di Fabriano e gli Archivi della Fondazione Fedrigoni, con i progetti emergenti come il Museo della Vaporiera, uno dei tasselli più interessanti del mosaico di offerta turistica che dovremo costruire attorno alla Fabriano-Pergola”, nota Simona Lupini. “La prima urgenza, per il Museo, è trovare – conclude – una sede più consona, che permetta di mostrare al meglio tutto il materiale disponibile. Chiederò alla Regione di attivarsi, grazie anche al contatto stretto con la Fondazione FS Italiane, per aiutare questa realtà di grande interesse storico e didattico ad esprimere tutto il suo potenziale”.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy