Olindo Stroppa, “Cosa c’è che non va nella Giunta di Fabriano”

Fabriano  – Olindo Stroppa, consigliere comunale di Forza Italia, critica le ultime mosse dell’Amministrazione comunale della città della carta. “Il 21 maggio – dichiara – è stato presentato il nuovo assessore al Turismo del Comune di Fabriano che avrà in condominio anche l’incarico al Commercio. Sicuramente siamo difronte ad un esperto del settore. Buoni propositi quelli che dichiara, dobbiamo creare collaborazioni, abbattere confini geografici, fare squadra, potenziare l’organizzazione ecc. Siamo tutti d’accordo: queste sono le basi per un moderno turismo, ma se non si dice come farlo sono solo parole al vento”. Secondo Olindo Stroppa il nuovo assessore al Turismo “di tempo per dimostrare la sua indiscutibile esperienza e preparazione non ne avrà molto visto che fra meno di un anno questa Amministrazione avrà terminato il suo mandato”. L’analisi del consigliere comunale: “Il nostro territorio gode di un discreto flusso turistico nel periodo estivo, siamo ormai a giugno o ci si inventa qualcosa di eccezionale per il periodo invernale oppure il nuovo assessore avrà poche possibilità di dimostrare le sue indiscusse capacità. In alcune dichiarazioni il sindaco afferma che non è necessario sostituire l’assessore ai Lavori perché ormai è tutto impostato… e non abbiamo l’assessore al Bilancio da un anno. La priorità di questa Amministrazione, nonostante ciò, è quella di nominare un nuovo assessore al Turismo. Incarico che non era vacante, ma ricoperto dalla Dottoressa Venanzoni: forse è stata giudicata incapace di ricoprire questo ruolo? Altrimenti perché sostituirla? C’è qualcosa che non riesco a comprendere, mancano due importanti esponenti nella giunta, gli assessori al Bilancio e Lavori Pubblici e che facciamo? Scorporiamo l’incarico del Turismo da quello alla Cultura per nominare un nuovo assessore e lasciamo vuote le due caselle fondamentali per una amministrazione. Questo – conclude Stroppa – fa parte del tanto declamato cambiamento dei pentastellati?”

Bilancio

“Da oltre un anno – prosegue Stroppa – non si riesce a trovare nella nostra città una figura che possa rivestire il ruolo di assessore al Bilancio, sembra che non di riesca a trovare nemmeno un nuovo assessore ai Lavori Pubblici dopo le dimissioni di Cristiano Pascucci. Ciliegina sulla torta un nuovo assessorato al Turismo che prima era in carico al responsabile della cultura ed al Commercio che viene assegnato a mezzadria con l’assessore Arcioni. Nessuno dei nostri componenti della maggioranza e dei cittadini viene giudicata in grado di rivestire questo ruolo tanto che questa nuova figura viene ricoperta da un ex assessore del comune di Gubbio. Professionista definito di alta preparazione ed esperienza. Purtroppo – conclude Stroppa – tutto questo delinea un forte decadimento della nostra locale classe politica. Sembra che nella la nostra maggioranza di governo e fra i nostri cittadini non esistano persone in grado di gestire il nostro territorio. In passato siamo stati da esempio sia economico che politico per l’intero territorio del centro Italia, ora dobbiamo cercare la nostra classe politica fuori regione. Chissà se anche il prossimo sindaco dovremo andarlo a cercare in Umbria?”.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy