IORESTOACASA.WORK, PRIMO ANNO DI VITA

Fabriano – Un anno fa veniva rilasciato il primo commit per la piattaforma iorestoacasa.work. In uno dei periodi sicuramente più bui del nostro secolo abbiamo deciso di metterci in gioco e provare, nel nostro piccolo, ad aiutare un’intera nazione. Da quel giorno, non stavamo solamente scrivendo codice ed algoritmi, stavamo mettendo insieme associazioni, aziende e volontari per cooperare e unire le forze mettendo a disposizione più server possibili per avere a disposizione videoconferenze libere e immediate. Vedersi nelle pagine delle più importanti testate giornalistiche, nei telegiornali, nei siti, e raggiungere più di 4 milioni di visite uniche in un anno è stato un onore immenso. La narrazione che c’è dietro un progetto del genere è semplicemente una favola, racchiude la pura essenza del software libero e cultura libera, oggi nota anche come logica open: contribuire a un bene comune utilizzando le proprie proprie conoscenze e competenze, dando ognuno ciò che può.

Il team di professionisti beFair ci ha creduto fin dal giorno zero e subito dopo l’associazione PDP Free Software User Group, l’associazione GARR Consortium, Lepida, CINECA, altri provider, associazioni e singoli del popolo hacker hanno supportato il progetto e insieme, siamo arrivati a:
• Più di 150 Gbps di banda disponibile
• Più di 30 partner tra aziende, associazioni, istituiti e privati
• Oltre 480 membri della community nella chat Telegram di supporto
• Circa 250.000 videochiamate effettuate

Non ci aspettavamo una così generosa e numerosa adesione, senza la quale, questo progetto non avrebbe raggiunto tali numeri. Tanti auguri iorestoacasa.work!

Luca Ferroni, Riccardo Serafini, Francesco Coppola e Dawid Weglarz