Istituti d’Istruzione Superiore Fabriano: la parola ai dirigenti

Fabriano – L’approfondimento di questa settimana è dedicato agli gli istituti di istruzione superiore della città della carta. Abbiamo raggiunto i dirigenti scolastici per scoprire tutte le novità del Piano di Offerta Formativa proposto per l’anno scolastico 2021/2022 e per una sintesi sulle attività di orientamento scolastico, che si sono concluse da pochi giorni, con un particolare spazio alle informazioni relative all’adeguamento dei vari plessi scolastici alle normative di sicurezza dettate dall’emergenza pandemica.

Terminato il periodo dedicato all’ orientamento per le iscrizioni al nuovo anno scolastico, può tracciare un bilancio di queste giornate, anche in termini di numeri degli studenti neo-iscritti?

Professor Dennis Censi- Liceo Classico “Francesco Stelluti”: Il Liceo Classico “Stelluti” negli ultimi anni è cresciuto in modo significativo in termini di studenti iscritti. Quest’anno il trend di crescita si è stabilizzato, consolidando l’incremento degli anni scorsi. Le preferenze espresse dagli studenti di terza media per i nostri corsi sono lievemente superiori a quelle ricevute lo scorso anno e nell’a.s. 2021/2022 la compagine studentesca complessiva crescerà di trentacinque elementi.

Professor Oliviero Strona-IIS Merloni Miliani: Devo ammettere che personalmente nutrivo qualche perplessità ,data la particolarità della situazione di quest’anno ,con la pandemia in atto che preclude una serie di iniziative e incontri. Temevo sarebbe stato più difficile organizzarsi invece, grazie al prezioso e capillare lavoro della nostra equipe (docenti e ATA), sotto l’attenta regia  del professor Scortichini  Giacomo ,i risultati sono stati più che soddisfacenti con l’abbattimento del muro delle 100 iscrizioni tra le due nostre sedi ITIS e IPSIA.

Professor Francesco Maria Orsolini- Liceo Artistico “Edgardo Mannucci”: L’attività di orientamento nella sede di Fabriano è stata svolta rispettando rigorosamente le indicazioni degli organi preposti circa il contenimento del rischio epidemiologico e pertanto sono state organizzate attività solamente in videoconferenza. Questo ci ha senz’altro penalizzato, perché quest’anno il numero delle iscrizioni è diminuito rispetto allo scorso anno e non supera le trenta unità.

Professor Dennis Censi- Liceo Scientifico “Vito Volterra”: I due indirizzi di studio di Liceo Scientifico e di Liceo delle Scienze Applicate attivi al Liceo Scientifico “Volterra” hanno riscosso grande attenzione da parte degli studenti di terza media. Abbiamo avuto un significativo incremento di iscrizioni rispetto allo scorso anno. Anche presso la sede staccata di Sassoferrato le iscrizioni sono state superiori a quelle degli ultimi anni. Crediamo di essere riusciti a trasmettere la vera essenza di uno studio liceale di stampo scientifico.

Professor Emilio Procaccini-IIS “Morea-Vivarelli”: Il periodo dedicato alle informazioni funzionali all’orientamento per gli alunni frequentanti la classe terza della scuola secondaria di I° grado – tradizionalmente caratterizzato da una grande mobilità da e verso gli istituti – è stato quest’anno improntato ad una modalità “blended”. Le scuole superiori, infatti, hanno prodotto vari materiali fruibili online ma, nel rispetto dei parametri di sicurezza anticovid, hanno provato comunque a consentire accessi programmati delle famiglie presso le strutture di plesso, famiglie che hanno risposto con interesse anche se in misura ovviamente minore rispetto al passato. Da un punto di vista meramente numerico, l’Istituto di Istruzione Superiore “Morea-Vivarelli” ha visto una positiva richiesta di iscrizione (86 alunni in totale) che ha consentito di consolidare tutti gli indirizzi attivi: Amministrazione, Finanza e Marketing – Turismo (Morea) – Agrario (Vivarelli).

Quali novità sono state proposte dal suo Istituto nel Piano di Offerta Formativa per l’anno scolastico 2021/2022?

Professor Dennis Censi- Liceo Classico “Francesco Stelluti”: Non ci sono novità nel Piano dell’Offerta Formativa per il prossimo anno scolastico. Al Liceo “Stelluti” sono attivi quattro corsi liceali: Classico, Linguistico, Scienze Umane, Economico Sociale. Abbiamo mantenuto un progetto iniziato cinque anni fa sull’insegnamento della matematica, con un incremento delle ore settimanali di insegnamento di questa disciplina al biennio di tutti gli indirizzi e al triennio dell’indirizzo Classico. Con questo progetto non si vuole “fare” più matematica (non siamo allo Scientifico), ma di “farla in maniera più approfondita”. All’offerta curricolare si aggiunge poi una tradizionale progettualità extracurricolare, quest’anno compromessa dalla situazione sanitaria, ma che vorremmo riattivare il prossimo anno se le condizioni generali lo permetteranno.

Professor Oliviero Strona-IIS Merloni Miliani: Le novità dell’offerta formativa sono fondamentalmente connotate dalle peculiarità che contraddistinguono la d.i.d.(didattica digitale integrata)rispetto alla didattica tradizionale in presenza. Quindi utilizzo massiccio di piattaforme e strumenti telematici, sempre più efficienti e veloci, che ci hanno permesso di raggiungere tutti i nostri studenti, superando adeguatamente le carenze di connettività dovute alla logistica. Abbiamo inoltre adattato il nostro orario settimanale usufruendo delle quote di flessibilità del 20% permettendo così una molteplicità di interventi individualizzati di supporto alle esigenze formative degli studenti.

Professor Francesco Maria Orsolini- Liceo Artistico “Edgardo Mannucci”: Ci sono molte nuove attività che riguardano congiuntamente le tre sedi dell’Istituto, come laboratori di scrittura creativa, attività teatrali, certificazioni linguistiche e relativi corsi preparatori, attività di orientamento in uscita in collaborazione con Università e Associazioni di categoria, l’adesione al consorzio Alma diploma per l’autovalutazione dello studente e dell’Istituto. Stiamo inoltre progettando percorsi integrativi di formazione per il potenziamento delle competenze digitali degli studenti che, specificatamente per la sede di Fabriano, interesseranno la grafica per il web. Seguiamo inoltre con estremo interesse per i nostri studenti dell’indirizzo Multimediale e Audiovisivo delle sedi di Ancona e Fabriano il progetto promosso da Regione Marche, Fondazione Marche Cultura, Poliarte, Società Guasco, per la creazione di un polo di produzione cinematografica nella Marche. Nella consapevolezza di dover coinvolgere gli studenti in tutte le occasioni per le quali possono misurarsi con le proprie capacità e competere con coetanei di altre scuole, richiediamo e stimoliamo sistematicamente la loro partecipazione a concorsi e bandi. Tra questi desidero segnalare il concorso per il miglior elaborato grafico ispirato alla scultura di Edgardo Mannucci, promosso da   Fondazione Carifac e Rotary Club Alta Valle dell’Esino, di cui sarò presto alla cerimonia di premiazione ad Arcevia.

Professor Dennis Censi- Liceo Scientifico “Vito Volterra”: Abbiamo lavorato per consolidare un progetto attivo da due anni denominato Liceo Matematico di potenziamento della matematica. Il progetto è realizzato in collaborazione con l’Università e quest’anno siamo passati ad una collaborazione con l’Università di Camerino. Inoltre continua un altro progetto significativo per il nostro Liceo denominato Liceo Cambridge di potenziamento della lingua Inglese e di studio di discipline di indirizzo in lingua e proposte con metodologia didattica di tipo anglosassone.

Professor Emilio Procaccini-IIS “Morea-Vivarelli”: L’I.I.S. “Morea-Vivarelli” è impegnato in una prospettiva progettuale tesa a coniugare gli aspetti culturali fondanti dei suoi indirizzi alle opportunità formative che il sistema di istruzione post secondario-universitario e le realtà aziendali di riferimento offrono. Si inserisce in questo quadro il riconoscimento e l’attivazione del 6° anno post diploma del corso professionalizzante di “Enotecnico”, riservato ai futuri diplomati dell’articolazione “Viticoltura ed Enologia” presente nell’indirizzo agrario del “Vivarelli” e nell’Istituto “Cecchi” di Pesaro.

Come hanno vissuto studenti e docenti queste giornate di orientamento scolastico, alla luce dell’emergenza pandemica che stiamo vivendo da ormai un anno?

Professor Dennis Censi- Liceo Classico “Francesco Stelluti”: Abbiamo gestito l’attività di orientamento nel rigido rispetto delle disposizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19. Molte delle iniziative mirate a far conoscere le caratteristiche dei nostri corsi di studio sono state organizzate in modalità a distanza. Abbiamo creato una sezione nel sito della scuola https://liceostelluti.edu.it/orientamento/ dove abbiamo raccolto tutto il materiale utile per l’orientamento scolastico degli studenti di terza media. Purtroppo la situazione sanitaria non ci ha permesso di organizzare nello scorso mese di gennaio la tradizionale Notte dei Licei Classici, un’iniziativa sempre molto partecipata dal pubblico dove i nostri studenti hanno modo di esercitare competenze disciplinari e trasversali molto significative con eventi di assoluta qualità didattica e culturale. La docente coordinatrice del progetto di orientamento, coadiuvata dall’intero corpo docenti, ha saputo organizzare molto bene le diverse iniziative, anche in stretto contatto con i colleghi delle scuole medie del territorio.

Professor Oliviero Strona-IIS Merloni Miliani: La nostra comunità educante, perchè così noi ci identifichiamo, ha risposto con coraggio e determinazione alle continue sfide imposte dalla attuale situazione sanitaria.

Professor Francesco Maria Orsolini- Liceo Artistico “Edgardo Mannucci”: Per gli alunni delle classi terze classi delle scuole della secondaria di 1° grado sono stati attivati laboratori online in diversi giorni della settimana, con buona partecipazione, durante i quali gli studenti e docenti del Mannucci hanno potuto mostrare lo svolgimento dei lavori in ciascuna disciplina, interagendo anche con gli alunni a distanza. Inoltre sono stati proposti incontri online pomeridiani per genitori e studenti, in cui abbiamo avuto modo di illustrare il piano di studi e l’offerta formativa del nostro Istituto.  Purtroppo è venuta a mancare la componente emotiva e pratica dell’esperienza, il partecipare “toccando con mano” alle attività dei laboratori di discipline plastiche, pittoriche, geometriche, video, grafiche e fotografiche, che negli anni scorsi hanno registrato una partecipazione entusiastica da parte degli studenti. Inoltre, non abbiamo avuto modo di articolare i percorsi pluridisciplinari dei “laboratori d’orientamento” che negli anni scorsi hanno dimostrato quanto l’offerta formativa del Liceo Artistico si caratterizzi per un continuo interscambio tra la dimensione creativa dell’operatività artistica e quella del pensiero critico, alla quale vengono prevalentemente orientate le discipline teoriche e di cultura generale.

Professor Dennis Censi- Liceo Scientifico “Vito Volterra”: Le attività di orientamento sono state realizzate nel rigido rispetto della normativa anti Covid-19. Tra le diverse iniziative realizzate va menzionato un lavoro svolto dagli studenti i quali hanno realizzato un percorso virtuale nei locali del Liceo Volterra autoprodotto con la tecnologia Augmented reality con l’ausilio della Action Cam e reso disponibile all’URL https://www.thinglink.com/videocard/1387778505831350275

Professor Emilio Procaccini-IIS “Morea-Vivarelli”: Nonostante le evidenti limitazioni  abbiano ridotto la capacità di movimento – e nonostante i ridottissimi tassi di presenza in aula imposti per legge –  sia i docenti che gli alunni si sono pienamente calati nel ruolo di “ambasciatori” dei propri indirizzi di lavoro e studio, partecipando agli open day e producendo una considerevole mole di attività digitale,  sistematicamente diffusa in rete attraverso il sito internet ed i canali social dell’istituto.

Il virus Covid-19 non sta rallentando la sua corsa.  Per tranquillizzare gli studenti e le loro famiglie, In che modo il suo plesso scolastico si è adeguato alle normative di sicurezza imposte a livello governativo?

Professor Dennis Censi- Liceo Classico “Francesco Stelluti”: Sin dai primi segnali dell’epidemia, oramai un anno fa, siamo stati molto reattivi, con assunzione di responsabilità, per fornire risposte veloci ed adeguate a contenere il disagio.  Nella pur puntuale applicazione delle norme emanate dal Governo, abbiamo cercato di non far mai venire meno il dialogo educativo tra docenti e studenti.

Professor Oliviero Strona-IIS Merloni Miliani: Fin dall’inizio dell’emergenza abbiamo cercato di rispondere positivamente , con tempestività ed efficacia ,alle direttive che ci pervenivano. Abbiamo provveduto a dotare i nostri istituti di tutti i dispositivi di sicurezza necessari, mediante la predisposizione massiccia di segnaletica verticale ed orizzontale, integrazione del piano della sicurezza e del documento valutazione dei rischi, utilizzo sistematico di prodotti igienizzanti, periodiche disinfestazioni da parte di ditte specializzate ma, soprattutto, con il profondo rispetto delle indicazioni e dei protocolli redatti dal cts.

Professor Francesco Maria Orsolini- Liceo Artistico “Edgardo Mannucci”: Com’è ovvio sono state adottate tutte le misure di sicurezza dal rischio epidemiologico previste dalle Linee guida ministeriali e dalle disposizioni del Comitato Tecnico Scientifico, dell’Istituto Superiore di Sanità e della Protezione Civile. Siamo passati dall’informazione per genitori e alunni, alla formazione preventiva per tutto il personale scolastico, all’uso obbligatorio delle mascherine, alla loro distribuzione periodica agli alunni e a tutto il personale scolastico, che in aggiunta ha ricevuto e riceve anche gli altri specifici dispositivi individuali di protezione, quali le mascherine FFP2 e gli schermi in plexiglass per gli insegnanti di sostegno. Tra le altre misure adottate, la differenziazione degli accessi e delle uscite alla sede scolastica, la determinazione dell’indice di affollamento massimo consentito per tutte le aule e i laboratori, calcolato e certificato dal Responsabile per la Sicurezza, Prevenzione e Protezione d’Istituto, la Società S.I.L. 2000 di Fabriano, la sistematica igienizzazione degli ambienti didattici al cambio dell’ora o dell’aula da parte degli stessi docenti e studenti, all’installazione dei dispenser di gel disinfettante nelle aree di accesso, in prossimità di tutte le aule e dei servizi igienici. E, non ultimo, l’invito quotidiano che rivolgiamo a tutti i giovani cittadini del nostro Istituto ad essere prudenti e consapevoli che dal loro senso di responsabilità dipende in buona parte la possibilità di concludere questo anno scolastico all’interno delle nostre aule, invece che delle nostre case!

Professor Dennis Censi- Liceo Scientifico “Vito Volterra”: La prima azione è stata realizzata lo scorso anno l’attivazione di una piattaforma per lo svolgimento delle lezioni a distanza di cui la scuola non era ancora fornita. Poi tutte le disposizioni normative sono state recepite nella pianificazione di dettaglio di ogni processo scolastico. Sono state anche potenziate le risorse hardware necessarie per la Didattica a Distanza.

Professor Emilio Procaccini-IIS “Morea-Vivarelli”: Tutti gli istituti della città hanno iniziato l’anno scolastico con una ferrea organizzazione che avesse come obiettivo prioritario la sicurezza degli alunni e dei dipendenti. Gli studenti e loro famiglie possono quindi contare su un assetto rigorosamente responsabile nei confronti della salute pubblica, insidiato solo dal rischio che i propri studenti si contagino in contesti esterni alla scuola.

Gigliola Marinelli

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy