ESTATE 2020 A MAROTTA E MONDOLFO, PARLA IL SINDACO BARBIERI

Tenacia, determinazione e tanta voglia di fare. L’emergenza sanitaria da Covid-19 non scoraggia gli operatori turistici del litorale di Marotta, meta di vacanza tra le più amate e frequentate dagli abitanti del fabrianese e del nostro entroterra. Partita ufficialmente la stagione estiva 2020, abbiamo incontrato il Sindaco del Comune di Mondolfo, Nicola Barbieri, per capire come l’Amministrazione da lui guidata abbia affrontato questo durissimo periodo di emergenza e per un aggiornamento sulle novità e le iniziative che le città di Marotta e Mondolfo hanno in calendario per accogliere tutti coloro che desidereranno raggiungere le spiagge del litorale marottese per le ferie estive.

Sindaco, avete affrontato un durissimo periodo di emergenza sanitaria, molti sono stati purtroppo i decessi nei vostri comuni, una sua considerazione e riflessione su quanto accaduto?

Il periodo è stato difficile, ci ha lasciato delle ferite ma anche la consapevolezza che l’Italia è unita e coesa. Il popolo italiano ha dimostrato di essere forte e solidale e lo abbiamo visto anche nella nostra comunità. I nostri concittadini di Mondolfo e Marotta hanno dimostrato un grande senso di appartenenza e di comunità in questi tre mesi di emergenza, penso ai tanti volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa che hanno supportato l’Amministrazione Comunale per affrontare insieme le difficoltà. Dai servizi di assistenza domiciliare per beni di prima necessità e medicinali, alla consegna delle mascherine a tutte le famiglie del territorio, alla consegna dei buoni spesa, al supporto psicologico telefonico e tanti altri gesti di solidarietà, fatti anche da singoli cittadini ed imprese, a favore di chi aveva più bisogno. A tutti loro va il ringraziamento dell’Amministrazione Comunale a cui aggiungo i ringraziamenti ai medici, infermieri ed operatori socio-sanitari, soprattutto delle strutture per anziani del nostro Comune.

Lei è un sindaco giovane che si è distinto in questi anni per la gran voglia di fare. Cosa si prova a dover guidare un’Amministrazione in un momento così difficile, in primis, dal punto di vista umano?

Il ruolo di sindaco è un ruolo non facile, sicuramente in questo periodo tutti i sindaci si sono trovati in una situazione di difficoltà. Ho la fortuna di avere una bellissima comunità che ha supportato l’Amministrazione Comunale in questo momento difficile. Da quando mi sono insediato ho affrontato diverse emergenze, dall’alluvione del 2016 all’emergenza neve del 2018, fino ad arrivare all’emergenza Coronavirus nel 2020. La nostra Amministrazione ha sempre dimostrato di saper affrontare le emergenze, facendo squadra con la propria comunità di cittadini.

La spiaggia di Marotta rappresenta da sempre un punto di riferimento importante per gli abitanti anche della zona montana e dell’entroterra marchigiano. Come avete organizzato l’accoglienza dei turisti alla luce delle nuove direttive di sicurezza dettate dall’emergenza da Covid-19?

Nel nostro litorale abbiamo diverse spiagge libere, saranno gratuite e non ci sarà bisogno di prenotazione telematica. Verranno esposte delle tabelle informative con le direttive e le misure che dovranno essere rispettate da chi usufruisce appunto delle spiagge libere. Quindi evitare assembramenti, mantenere un distanziamento di almeno un metro tra le persone e per quanto riguarda le attrezzature, da palo a palo, tra ombrelloni privati deve esserci la distanza di tre metri e mezzo. Mentre tra lettini, teli da mare e sdraio la distanza deve essere di due metri. In collaborazione con i volontari della Protezione Civile, effettueremo una sorveglianza itinerante, in coordinamento con la polizia locale e le altre forze dell’ordine per vigilare sul nostro litorale.

Quali dubbi, difficoltà e perplessità hanno sottoposto alla sua attenzione gli operatori turistici di Marotta, specie i gestori degli stabilimenti balneari e del settore bar-ristorazione?

Dall’inizio della Fase 2 l’Amministrazione Comunale è stata in costante contatto, attraverso video-conferenze, con gli operatori turistici, balneari e titolari di bar e ristoranti proprio per confrontarsi sulle misure previste dai protocolli di sicurezza sanitaria della Regione Marche. Naturalmente le attività ricettive hanno espresso le loro difficoltà a mantenere i distanziamenti, soprattutto i bar ed i ristoranti. Per questo abbiamo permesso a diversi locali di richiedere una maggiore superficie in modo tale da garantire il distanziamento. Alcune attività vedono un futuro pieno di incertezze, soprattutto dal punto di vista economico. Dal nostro canto, come Amministrazione Comunale, abbiamo portato avanti comunque tanti interventi sul lungomare e sulle città di Mondolfo e Marotta proprio per essere pronti per la stagione estiva e per accogliere chi vorrà visitare uno dei Borghi più belli d’Italia come Mondolfo o la località turistica di Marotta, che anche quest’anno ha ricevuto il riconoscimento di Bandiera Blu.

Il Comune di Mondolfo ha sempre brillato per il bellissimo e fitto calendario eventi estivi offerto ai turisti, grazie anche all’efficiente operato della Pro Loco Marotta, in sinergia con la vostra Amministrazione Comunale. Come sarà l’estate 2020 di Marotta-Mondolfo?

Quest’anno siamo costretti a ridimensionare tutti gli eventi, per via del rispetto delle misure di sicurezza. Molti eventi sono stati rinviati, altri proprio annullati. Quest’anno era previsto il Torneo di Beach Soccer tra le Nazioni, anche straniere, purtroppo lo abbiamo dovuto annullare. C’era in calendario la partenza da Marotta del Giro E, il Giro d’Italia delle bici elettriche, che verrà rinviato ad ottobre. Ci stiamo comunque organizzando con le associazioni del territorio per cercare di garantire la presenza di eventi per accogliere i turisti.

Molti sono stati gli interventi di manutenzione e miglioramento effettuati sulla viabilità del lungomare, come la nuova pista ciclabile. Quanto la sua Amministrazione crede nel valore del turismo e dell’accoglienza? Avete nuovi progetti in cantiere?

Dal punto di vista turistico l’Amministrazione Comunale ha fatto tanto in questi anni. Tra qualche settimana completeremo i lavori di riqualificazione del lungomare di Marotta Nord. Dopo decenni di incuria e degrado, con la nostra Amministrazione si sono visti miglioramenti significativi su tutta la zona mare. Il prossimo obbiettivo è quello di collegare il lungomare di Marotta con quello di Senigallia, attraverso il ponte ciclo-pedonale sul Cesano. Un progetto portato avanti dalla Regione Marche in collaborazione con il Comune di Mondolfo ed il Comune di Senigallia. Entro fine anno terminerà la fase di progettazione e l’inizio lavori è previsto entro il 2021. Un collegamento importante dal punto di vista turistico per le città di Marotta e Senigallia.

Gigliola Marinelli

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy