1.115 DOMANDE PER I BUONI ALIMENTARI NELL’AMBITO 10 DI FABRIANO

di Marco Antonini

Fabriano – Sono 1.115 le persone, in tutto l’Ambito territoriale 10 che comprende i Comuni di Fabriano, Sassoferrato, Cerreto D’Esi, Genga e Serra San Quirico, che hanno presentato domanda per ottenere il voucher elettronico una tantum, a favore di persone e/o famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dall’epidemia Covid-19. I fondi stanziati dal Governo Conte per andare incontro alle necessità dei più bisognosi sono stati ripartiti così: a Fabriano 166.239 euro, a Sassoferrato 46.390, a Cerreto D’Esi, 24.098, a Serra San Quirico 18.393, a Genga 9.484 euro, per un totale di 264.602 euro. Complessivamente le domande presentate sono state 831 a Fabriano, 106 a Cerreto d’Esi, 127 a Sassoferrato, 17 a Genga e 34 a Serra San Quirico.

Il sindaco

“Si è chiusa oggi alle 16:00 la finestra per richiedere i buoni spesa. Sono state registrate 831 domande e adesso inizia la fase di verifica che richiederà alcuni giorni. Purtroppo abbiamo già rilevato diverse dichiarazioni dubbie e in alcuni casi sono state fatte più domande all’interno dello stesso nucleo familiare. Questo richiederà maggiori tempi di gestione e quindi prima di mercoledì prossimo non sarà possibile consentire l’utilizzo dei buoni. Anche oggi non sono stati registrati ulteriori casi di contagi ma questo non deve farci credere che l’emergenza sia passata. Per questo i controlli verranno intensificati nei prossimi giorni e anche io in prima persona continuerò a vigilare affinché tutti rispettino le prescrizioni. Pure oggi sono state allontanate delle persone che erano entrate nel Parco Unità d’Italia”. Così il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli.

Spesa amica 

Prosegue il progetto “La spesa amica”, la Colletta alimentare per aiutare tutti coloro che, causa Covid-19, hanno perso il lavoro, si trovano in difficoltà e non riescono ad arrivare alla fine del mese. E’ stato ideato dalla Commissione Pari Opportunità di Fabriano. L’obiettivo è quello di aiutare i nostri concittadini più fragili in questo momento di difficoltà. Al progetto partecipano anche la Croce Azzurra, la Croce Rossa e l’associazione Quadrifoglio che gestisce il Social market. Si potrà fare la spesa in uno dei supermercati di Fabriano aderenti e acquistare qualche prodotto in più. Il consiglio è quello di scegliere tra olio d’oliva, farina, tonno in scatola, legumi, pelati, pasta, assorbenti, pannolini, materiale didattico per bambini. Prima di uscire il cliente potrà lasciare i prodotti in più che acquistato nei contenitori che sono stati appositamente predisposti in prossimità delle casse del supermercato. A fine giornata un volontario della Protezione civile o della Croce Rossa o della Croce Azzurra, provvederà a consegnare i prodotti a Social Market dove saranno distribuite a tutte le persone in difficoltà. La colletta oggi, giovedì 9 Aprile, è presso il supermercato di viale Zonghi; domani, venerdì 10 aprile alla Coop di via Dante. Sabato 11 aprile al supermercato Tigre di via XIII luglio.