SVENTATO FURTO DA 150MILA EURO DA CLEMENTI FORNI

di Marco Antonini

Fabriano – I carabinieri della Compagnia di Fabriano sventano un furto da 150mila euro commesso questa notte. Vedono strani movimenti nella zona industriale del quartiere Borgo e i ladri fuggono lasciando il bottino, ingente, sul camion. È accaduto in via delle Fornaci, presso l’azienda Clementi Forni srl.

E’ l’ultima operazione dei militari della città della carta. Questa notte, 13 gennaio, poco dopo le 2, la pattuglia, nel corso degli abituali controlli per prevenire reati predatori, nota movimenti sospetti, da parte di alcune persone che camminavano a piedi vicino a un camion parcheggiato in via delle Fornaci, da Clementi Forni. Giusto il tempo per i carabinieri di avvicinarsi con la macchina che tre uomini fuggono via a piedi. Di loro si sono perse le tracce: sono, infatti, scappati per i campi. Poi la sorpresa: nel mezzo pesante c’erano caricate stufe a pellet e forni, un centinaio, per un valore complessivo di oltre 150 mila euro. Il camion è stato sequestrato, la merce riconsegnata al proprietario che aveva subìto il furto poco prima e che ha potuto recuperare la refurtiva grazie alla presenza dell’Arma, ogni notte, per le vie del comprensorio. Indagini in corso da parte dei carabinieri: al vaglio le registrazioni delle telecamere di sicurezza private posizionate nelle vicinanze dell’azienda.

Il punto di Clementi

Morgan Clementi titolare dell’azienda ed ex presidente del comitato territoriale di Confindustria tira un sospiro di sollievo e ringrazia i carabinieri. Ieri sera il furto alle 22:45. La banda ha scavalcato il cancello dell’azienda vicina e poi il muretto divisorio, ha oscurato la telecamera ed ha forzato la porta del magazzino.

Una volta dentro i ladri hanno iniziato a scegliere la merce da rubare spostandola verso la porta poi hanno aperto il cancello per far entrare un camion. In piena notte hanno iniziato a caricare almeno un centinaio di stufe a pallet, per un valore complessivo che ammonta a circa 150mila euro.

In aggiornamento

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy