GES.TI. COMPIE DUE ANNI, SEGNALAZIONI IN CALO

Fabriano – La piattaforma Ges.Ti, nata per volontà della Giunta guidata da Gabriele Santarelli per permettere ai cittadini di segnalare criticità e lavori da fare, compie già due anni di vita e non è più usata come quando è stata creata. Lo spazio web del comune di Fabriano per le segnalazioni dei cittadini ha portato alla risoluzione di poco più del 50% delle stesse e, molto spesso, è stato superato dai social, Facebook in testa, dove ognuno può pubblicare e dire la sua, con i propri modi, a tutte le ore. E soprattutto ha visto i cittadini non inserirle più con la velocità dei primi mesi, con meno di 400 segnalazioni aggiunte nel corso degli ultimi dodici mesi. E intanto lunedì prossimo 18 novembre sindaco e Giunta incontrano, alle 21,15, i fabrianesi al cinema Montini.

Ai fabrianesi l’idea messa in pratica dall’Amministrazione comunale pentastellata era molto piaciuta. Ben 246 segnalazioni nei primi due mesi di vita, nel 2017. Nei restanti dieci mesi del primo anno, il trend si è andato via via affievolendosi. Al termine, le segnalazioni provenienti dai residenti erano state 788. Al termine del secondo anno, invece, si arrivati a quota 1.186, dati aggiornati a fine ottobre 2019. Negli ultimi dodici mesi sono state inserite 398 nuove segnalazioni. Le cose sono due: o i cittadini si sono dimenticati della piattaforma o a Fabriano non c’è alcuna problematica legata alla manutenzione. Facendo un giro per la città, però, come in ogni altra località italiane, di cose da fare, più o meno urgenti, ce ne sono e come! I numeri: solo 645 sono state le segnalazioni evase e concluse. Sono state, invece, 187 quelle che risultano essere state prese in carico. Inserite nel gestionale 286 e da inserire 51. Delle restanti 17, infine, non si hanno notizia. A conti fatti, dunque, poco più della metà delle segnalazioni, a fine ottobre 2019, è stata risolta in due anni di vita.

Andando nello specifico delle segnalazioni: 31 riguardano gli edifici scolastici; 133 la segnaletica stradale; 10 gli impianti sportivi; 269 la pavimentazione stradale; 158 i giardini e verde pubblico; 341 l’illuminazione pubblica; 83 i chiusini e caditoie stradali; 19 i cimiteri; 92 rifiuti e pulizia strade; 21 la derattizzazione e disinfestazione; 29 gli altri edifici o beni comunali. In sede di presentazione della piattaforma, l’Amministrazione comunale di Fabriano aveva promesso tempi di risoluzione delle segnalazioni fissando in quattro giorni lavorativi, con l’obiettivo di accorciarlo ulteriormente. Eppure ciò non è sempre accaduto tanto che in molti hanno polemizzato ed evidenziato ritardi nell’esecuzione dei lavori. Tutto ciò ha determinato che a un’iniziale innamoramento di Ges.Ti, con numeri importanti nel corso della prima parte dell’anno, ne seguisse un lento distacco. Diversi, comunque, i problemi da risolvere e che, sicuramente, sono stati segnalati sulla piattaforma. Dalle criticità al cimitero di Serradica, alla mancanza di specchi in prossimità di alcuni incroci stradali, dalle continue cartacce che ignoti abbandonano al parco nonostante la presenza dei cestini, dalla pulizia delle fontane dei parchi: su Ges.Ti le cose da segnalare sono molte e permette ai cittadini di essere più partecipi e più attenti. Un po’ come il Question Time: nato da pochi mesi ha visto la partecipazione di zero persone che hanno presentato un quesito alla Giunta prima del consiglio comunale. Intanto lunedì prossimo 18 novembre è previsto l’incontro “Il Comune si racconta”, alle ore 21.15 presso il Cinema Montini. Il Sindaco Santarelli e la Giunta incontrano la città.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy