XIX FESTIVAL, UN’EDIZIONE DI SUCCESSO CON +131% DI INCASSI E +14% DI SPETTATORI

Jesi – Oltre 5000 presenze di pubblico (+14% sul 2018) e l’aumento del 131% degli incassi di biglietteria sono i ‘numeri’ del XIX Festival Pergolesi Spontini di Jesi, rassegna internazionale a cura della Fondazione Pergolesi Spontini e con la direzione artistica di Cristian Carrara, che si è conclusa il 29 settembre, tra opere concerti ed eventi intorno al tema “Futuro. Infinito”. È stato un successo l’edizione 2019 che in 24 giorni ha portato in scena 150 artisti in 31 spettacoli e in 10 luoghi – tra Jesi, Maiolati Spontini e cittadine della Vallesina – con 1 prima mondiale, 3 prime assolute e 6 percorsi suggeriti al pubblico: “Al Festival con mamma e papà”, “Vivaldi e Pergolesi”, “Virtuosismo classico”, “Dal jazz ai confini del pop”, “Non solo musica” e i “Concerti in cantina”. L’inaugurazione il 31 agosto, con la prima rappresentazione della versione italiana dell’opera “Aucassin et Nicolette” scritta da Mario Castelnuovo-Tedesco nel 1938. Tar gli spettatori dell’edizione 2019, molti hanno assistito per la prima volta al Festival Pergolesi Spontini; il 12% del pubblico è stato composto da giovani e giovanissimi (da 0 a 26 anni) e da famiglie che hanno acquistato il biglietto Family. Forte la presenza di pubblico da Jesi e dal territorio, da registrare – inoltre – presenze da tutte le Marche e da varie regioni d’Italia, da nord a sud. Tra le presenze internazionali, sono giunti spettatori dal Belgio, Germania, Svizzera, Giappone e Olanda. In tanti hanno acquistato i carnet proposti e hanno assistito a più di un appuntamento. Appuntamento al 2020 con l’edizione numero 20 che si terrà a Jesi e dintorni il prossimo mese di settembre. La Fondazione Pergolesi Spontini ne annuncia oggi il titolo: “Tu sei meraviglia”.

Lirica

Inaugura venerdì 18 ottobre alle ore 20,30 la 52° stagione lirica di tradizine del Teatro Pergolesi con “Madama Butterfly”, tragedia giapponese in tre atti di Giacomo Puccini, su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, dal racconto omonimo di John Luther Long e dal dramma omonimo di David Belasco. L’opera verrà replicata domenica 20 ottobre alle ore 16, e sarà preceduta da un’anteprima giovani (riservata ai partecipanti del progetto “Musicadentro 2019”) in programma per oggi, mercoledì 16 ottobre, alle ore 16. Si tratta di una nuova produzione della Fondazione Pergolesi Spontini in coproduzione con Teatro Comunale di Treviso e Teatro Comunale di Ferrara. L’allestimento della Romanian National Opera di Cluj-Napoca è stato realizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini. A dirigere l’opera è David Crescenzi, sul podio della FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana; canta il Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini” diretto dal maestro Davide Dellisanti. Firma la regia Matteo Mazzoni, le scene sono di Benito Leonori, i costumi di Patricia Toffolutti, video designer Mario Spinaci, le luci sono di Ludovico Gobbi, illustrazioni di Riccardo Cecchetti, assistente alle scene Elisabetta Salvatori.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy