MAURO BARTOLOZZI, “EVENTI A FABRIANO, COINVOLGETECI DI PIU'”

di Marco Antonini

Fabriano – Circa 4mila persone in piazza del Comune, e molte altre in piazza Garibaldi e lungo Corso della Repubblica, hanno preso parte, lunedì sera, alle ore 22 al gran finale del Palio di San Giovanni Battista a Fabriano. Porta Pisana vince il Trofeo della Porta e si aggiudica la “Sfida del Maglio”. Massimiliano Capalti è il nuovo Mastro Marino. Il presidente di Confcommercio, Mauro Bartolozzi (foto) traccia un bilancio a conclusione sia della manifestazione cittadina che dell’Annual Conference Unesco. “Vogliamo essere coinvolti di più, partecipare all’attuazione del piano sicurezza per fare la nostra parte – dichiara – e rendere tutto ancora più bello”. In primo piano, quindi, anche le esigenze dei commercianti che fin dall’inizio hanno dato la loro disponibilità a lavorare fino a tarda sera e hanno fatto sacrifici. “Abbiamo dovuto sopportare incongruenze fra le varie forze dell’ordine per l’Unesco. Ci eravamo impegnati a tenere aperti i negozi fino alle 23, con disagi a livello familiare, ma poi da un’ora all’altra è stata fatta una modifica che di fatto ci ha impedito di mantenere il proposito, se non per i primi due giorni della Conference. Anche i cosiddetti “panettoni” di cemento ci hanno comportato difficoltà visto che erano posizionati molte ore prima della manifestazione serale e non si trovava nessuno per le nostre esigenze di carico e scarico. I cartelli dei divieti di sosta e transito non erano coordinati fra di loro. Abbiamo notato una certa disorganizzazione e poco dialogo motivo per il quale chiediamo, per il futuro, maggior coinvolgimento e una riunione, quanto prima, con l’Amministrazione comunale”. Intanto anche il Palio di San Giovanni è finito. L’ultimo appuntamento, domani pomeriggio, 27 giugno, con l’estrazione dei biglietti della Lotteria del Palio. Unesco e Palio hanno contribuito, in questo mese, a creare una immagine importante della città della carta anche fuori regione. Mauro Bartolozzi, presidente Confcommercio, pur evitando ogni forma di polemica, nel corso di una conferenza stampa, ha evidenziato alcune criticità che potrebbero essere risolte, in modo costruttivo. Il rappresentante degli esercenti chiede, ad esempio, “di evitare le modifiche, dell’ultimo minuto, al piano sicurezza e di organizzare meglio alcune questioni, come quella della sistemazione dei panettoni di cemento che non possono bloccare la strada dalle 9 del mattino”.

 

 

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy