RANIERO ZUCCARO, QUANDO DONARE È UN ATTO DI CUORE

Fabriano – Fare del bene al prossimo, aiutare chi è meno fortunato di noi e battersi ogni giorno per i diritti dei più svantaggiati. In una realtà sempre più orientata ai beni materiali e superflui c’è chi invece mette le proprie competenze e conoscenze al servizio di chi ne ha più bisogno. Nella nostra città una di queste persone si chiama Raniero Zuccaro ed è il Sovraintendente Capo della Polizia di Stato nel Commissariato di Fabriano, che da circa dieci anni organizza iniziative di beneficenza finalizzate a raccogliere fondi per i progetti delle suore missionarie. “Da quando ho conosciuto queste suore missionarie che operano in tutto il mondo con tanti e diversi progetti – spiega Raniero Zuccaro – mi sono sentito di mettere in discussione tutto. Mi sono reso conto di quanto sono fortunato ad avere tutto ciò che ho e ho voluto donare la mia esperienza e professionalità per poter aiutare chi nella vita non è stato fortunato come tutti noi. Mi è scattato un qualcosa dentro inspiegabile – continua Zuccaro – e mi sono ripromesso di star vicino a queste suore che davvero fanno un lavoro nobile e di grande onore.”

Sono molte le iniziative svolte da Raniero in questi dieci anni: dalla “Missione Perù”, alla “Pedalata della Solidarietà” Milano-Milazzo sino alla traversata in canoa del Mar Adriatico da Ancona a Veli Rat (Croazia). Inoltre sono tanti anche gli obiettivi raggiunti, infatti in uno piccolo villaggio del Perù ad oggi, grazie ai contributi avuti durante queste manifestazioni, sono stati costruiti un asilo, un’infermeria, un alloggio per il personale sanitario e è stato sistemato un pozzo che in passato non era funzionante ed era l’unico che potesse garantire acqua al villaggio. “Stando insieme le cose si fanno meglio – afferma il Sovraintendente Zuccaro – e uno dei miei obiettivi è quello di comunicare e far sapere che stando insieme si può fare del bene al prossimo. Ad oggi sto andando in giro per le scuole, voglio far conoscere queste realtà ai più giovani, la sento ormai come una missione, perché i sogni vanno condivisi per essere realizzati.”

Un carattere forte quello di Raniero, un grande spirito di sacrificio e una grande voglia di aiutare che sta giustappunto preparandosi per la prossima “sfida”. 100km nel Deserto del Sahara. “Sarà una missione molto tosta – spiega Zuccaro – ma la voglia è molto forte, io mi sto già preparando sia fisicamente che mentalmente, affrontare un’esperienza del genere richiede anche molto lavoro su se stessi. Mi piacerebbe fare un gruppo con alcuni miei concittadini per portare e far conoscere in giro Fabriano e la nostra fabrianesità.” La cento km nel deserto è prevista per Ottobre 2019 e noi tutti siamo con Raniero e crediamo nell’ottima riuscita della manifestazione.

Benedetta Gandini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy