76 PARALIZZATA, DUE INCIDENTI IN 12 ORE

Fabriano – Odissea senza fine. Strada Statale 76 paralizzata: due incidenti in poco più di 12 ore. Il primo ieri sera, domenica 23 settembre, alle ore 20, 30 circa quando una roulotte si è sganciata, in prossimità della galleria di Serra San Quirico da un’auto in corsa, diretta a Matelica e ha centrato la parte anteriore di un’altra macchina, che procedeva in direzione opposta. Illeso in conducente, un uomo di mezza età residente a Matelica. A bordo dell’utilitaria, invece, tre giovani di Fabriano, tutti sotto i 30 anni, che hanno riportato ferite e tanto spavento. Sono stati trasportati, d’urgenza, uno all’ospedale di Jesi, uno al Profili di Fabriano e uno a Torrette. Non sono in pericolo di vita. Sono stati dimessi dal Pronto Soccorso con una prognosi di 10 e 20 giorni. Coinvolta anche una terza macchina diretta nell’entroterra che non è riuscita a frenare in tempo e ha tamponato la Micra con a bordo i tre ragazzi che tornavano a casa dopo una giornata di mare. Lunghe file per più di un’ora e mezza con la circolazione deviata lungo la piccola strada di Castelletta-Albacina. Il secondo incidente questa mattina, 24 settembre, alle ore 9: auto ribaltata su un fianco in prossimità dello svincolo di Valtreara. Conducente lievemente ferita. Forse una distrazione all’origine dell’incidente. Non sono state coinvolte altre auto. Statale nuovamente bloccata, lunghe code tra macchine e camion (foto). Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri di Fabriano. Proteste degli automobilisti che chiedono con forza la fine dei lavori per evitare l’isolamento del Fabrianese.

Ps

Siamo tutti d’accordo: cosi non si può andare avanti. E’ arrivato il momento di “puntare i piedi”, costi quel che costi e il blocco h24 del casello di Ancona Nord per sbloccare una situazione paradossale.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy