TURISMO, CULTURA E SICUREZZA: LE RICHIESTE DI FORZA ITALIA ALLA GIUNTA SANTARELLI

di Andrea Rossi, responsabile giovani di Forza Italia Fabriano

Siamo felici che l’amministrazione comunale abbia deciso di non applicare quella che sarebbe stata la più ridicola delle imposte a Fabriano, la tassa di soggiorno. Il nostro gruppo di Forza Italia con il consigliere comunale Olindo Stroppa metteva in evidenza già dal 10 febbraio, sulla stampa e non solo, l’eventuale danno economico creato da questo balzello. Il peso della tassa di soggiorno malgrado le sue esenzioni sarebbe ricaduto inesorabilmente sulle imprese locali che continuano ad attrarre lavoratori dall’Italia e dal mondo a Fabriano. Se questa amministrazione vuole dare davvero l’esempio del cambiamento e della rottura col passato, dia lei il via al rilancio del centro storico e del turismo dando maggiore risonanza alle attività culturali o naturali in zona, riformando lo IAT e rendendo la comunicazione fra ente pubblico e strutture alberghiere più efficiente. Lavorando in un hotel, è stato triste notare che sotto il periodo del Palio non ci siano stati i pernottamenti connessi agli eventi in programma. Magari è stato solo un caso. Un tema direttamente collegato al turismo (anche lavorativo!) è quello della sicurezza. Uscire per la città anche nelle serate invernali non dovrebbe essere un problema. I fatti di cronaca degli ultimi mesi purtroppo ci dicono il contrario. Frequenti risse e aggressioni in pieno centro storico per non parlare dei furti in abitazioni diventati ormai insostenibili per la loro frequenza. Forza Italia chiede ormai da dicembre 2017 l’istallazione delle famose telecamere agli ingressi della città. Un grande segnale di supporto tecnico alle forze dell’ordine. L’amministrazione sembra stia dando cenni positivi in questo senso. Ormai il tempo delle chiacchiere è finito, occorre passare ai fatti con rapidità e concretezza. (Nella foto una conferenza stampa di Forza Italia che si è tenuta, nei mesi scorsi, a Fabriano)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy