TELECAMERE A FABRIANO CONTRO FURTI E SPACCIO

Fabriano attende l’arrivo delle telecamere di sicurezza. Dopo la firma del “Patto di sicurezza urbana”, presso la Prefettura di Ancona, per l’installazione di 4 nuove telecamere di sicurezza, di ultima generazione, agli ingressi della città della carta, i residenti chiedono tempi certi sull’arrivo degli occhi indiscreti. L’avvio dell’iter, atteso da tempo, arriva in un periodo in cui i furti stanno spaventando molto i residenti con furti segnalati, alle forze dell’ordine, sia di giorno che di notte. “E’ il primo passo – spiega il primo cittadino, Gabriele Santarelli – per arrivare ad avere quattro o forse anche cinque nuove telecamere in grado di monitorare le auto che circolano a Fabriano”.

Arriva, così, il controllo elettronico attraverso questi apparecchi all’avanguardia che documentano le infrazioni al Codice della Strada e il transito di auto rubate. Il progetto prevede l’installazione di telecamere nelle principali strade di accesso e su alcuni semafori e l’attivazione della fibra ottica consentirà subito l’invio automatico di segnalazioni di veicoli sospetti alle forze dell’ordine. Si potrà avere, così, una mappatura precisa delle infrazioni commesse da automobilisti indisciplinati. Il sistema sfrutta la tecnologia Ocr per la lettura automatica della targa che verrà poi convertita da immagine a testo per essere inviata, in tempo reale, a polizia e carabinieri. Con una superficie di 298 km quadrati e con quasi 40 tra frazioni e località, l’impianto di video sorveglianza di ultima generazione è atteso dalla cittadinanza spaventata dai furti. A Fabriano sono già attive, da anni, 16 telecamere. Alcune sono a bassa risoluzione e ciò rende tutto più difficile quando si tratta di dover scandagliare le registrazioni per andare a risalire agli autori del reato. L’obiettivo è quello di renderle più efficienti. Poi ci sono le 40 telecamere posizionate sulle isole ecologiche a peso nella zona centrale della città che, entro l’anno, arriveranno anche in periferia. Sono state quasi tutte installate e permettono di monitorare non solo il conferimento dei rifiuti, ma anche la circolazione nelle strade adiacenti. A queste 40 se ne aggiungono, sempre tramite il bando della raccolta differenziata intelligente, altre tre che non sono state ancora posizionate in altrettanti punti strategici. Previsto il miglioramento dell’illuminazione pubblica nei parchi cittadini e il posizionamento di alcune telecamere da posizionare, grazie ai contributi della Regione Marche, nei Giardini pubblici e in prossimità del Museo della Carta.

In sintesi: 4 telecamere di nuova generazione verranno installate nelle principali vie di accesso a Fabriano. Queste si aggiungono alle 16 esistenti da tempo. 40 telecamere (più cinque posizionate nel 2017) sono previste sulle isole ecologiche a peso dell’anello del cento storico e permetteranno di monitorare il conferimento dei rifiuti e le auto in circolazione nella strada limitrofa. 3 telecamere, comprese nel Bando della raccolta differenziata, verranno, invece, installate in altrettanti punti strategici della città. La scelta potrebbe cadere sul semaforo situato all’incrocio del quartiere Pisana, alla rotatoria del Piano e in via Martiri della Libertà. 2 telecamere verranno posizionate all’interno dei Giardini Pubblici del centro storico.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy