SEQUESTRATE 7 TRAPPOLE PER CATTURARE SCOIATTOLI, ISTRICI E VOLPI A SASSOFERRATO

Nei giorni scorsi, i Carabinieri Forestali della Stazione di Sassoferrato, nel corso delle attività di servizio hanno rinvenuto, lungo il sentiero che costeggia il fosso Coldellanoce di Sassoferrato, 4 trappole in metallo innescate per la cattura di fauna selvatica. All’interno delle trappole, perfettamente funzionanti, erano presenti delle esche, tra cui noci, presumibilmente per la cattura di scoiattoli del vicino noceto e resti di pollame per catturare mammiferi carnivori, come volpe e faina. Il proprietario dell’area, individuato e denunciato dai Carabinieri forestali è stato sottoposto ad attività di perquisizione, presso l’edificio rurale con i due capanni annessi, adiacenti all’area, dove sono state rinvenute e sequestrate altre tre trappole armate, tra le quali una di medie dimensioni risultava innescata con patate per la cattura di istrici. Il presunto responsabile è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, rischia l’ammenda prevista per il reato di utilizzo di mezzi di caccia non consentiti. Il Dottor Rosario Lioniello, che dirige le indagini, ha convalidato le attività di sequestro eseguite d’urgenza dai Carabinieri forestali.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy