LE SCUOLE DI CERRETO IN VIA NENNI DI FABRIANO DAL 2 OTTOBRE

Gli alunni della primaria Lippera e della secondaria Melchiorri si trasferiranno, dal 2 ottobre, presso lo stabile che ha ospitato, anni fa, il Centro per l’Impiego, in via Nenni. Confermato, come da noi anticipato, lo spostamento a Fabriano. Non è servita la manifestazione indetta dall’opposizione e dai cittadini (foto), per far cambiare idea alla Giunta Porcarelli. E’ la sintesi del consiglio comunale straordinario di ieri pomeriggio convocato su richiesta della lista civica CambiaMenti e del Partito Comunista dei Lavoratori in un teatro gremito di genitori. Respinta, al momento, la possibilità di usufruire dei moduli per lasciare le 16 classi a Cerreto d’Esi. Lo scontro politico, comunque, è solo all’inizio. Da una parte i consiglieri di opposizione, Grillini, Carnevali, Cimarossa e Zamparini che hanno sottolineato le responsabilità del sindaco Porcarelli. Dall’altra il  primo cittadino che ha precisato di aver fatto tutto il possibile e secondo coscienza. La macchina organizzativa per far partire il nuovo anno scolastico con due settimane di ritardo, a 8 chilometri da Cerreto, si è messa in moto mentre in Consiglio si cerca di trovare una soluzione per mettere a posto i due stabili inagibili o avviare la progettazione di una nuova costruzione. L’obiettivo è quello di stare a Fabriano non più di un anno scolastico. Ieri, intanto, il consigliere regionale Enzo Giancarli ha presentato interrogazione per chiedere al governatore Ceriscioli di interessarsi di questa emergenza e attivarsi per far arrivare a Cerreto d’Esi i moduli scolastici provvisori.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy