SOLUZIONI ABITATIVE E MICROZONAZIONE SISMICA

Proseguono i lavori per la realizzazione delle Sae (Soluzioni Abitative di Emergenza) nei territori colpiti dal terremoto: secondo i dati forniti dalle quattro Regioni colpite, sono complessivamente 3.649 le casette ordinate per i 51 comuni che ne hanno fatto richiesta. In particolare, rende noto la Protezione Civile, la Regione Abruzzo ha ordinato 225 Sae da installare tra i 13 Comuni interessati; nel Lazio sono 798 gli ordinativi per i sei Comuni più colpiti dalle scosse; la regione Marche ha ordinato 1.843 soluzioni abitative per i 29 Comuni che ne hanno segnalato l’esigenza e, infine, la Regione Umbria ha richiesto 783 casette per tre Comuni: Norcia, Preci e Cascia. Ad oggi, sono stati completati i lavori in oltre quaranta aree e sono state consegnate ai sindaci 743 casette, di cui 138 a Norcia, 373 ad Amatrice, 146 ad Accumoli, 42 ad Arquata, 22 a Pieve Torina, 11 a Montecavallo, 10 a Fiastra ed una a Torricella Sicura (TE).

”Con un pensiero costante a chi ha perso tutto, il nostro impegno è stato, è e sarà quello di mantenere alta l’attenzione sull’area del Parco dei Monti Sibillini, ed essere protagonisti attivi, insieme alle altre istituzioni, della rinascita del territorio”. E’ il messaggio dell’Ente Parco ad un anno dal terremoto del 24 agosto 2016, e dalle scosse dell’ottobre successivo, che hanno reso inagibile la sede di Visso. ”Non ‘chiuderemo un occhio’, come qualcuno ha incautamente scritto – si legge nel messaggio -. Anzi, terremo gli occhi bene aperti, perché la rinascita non può prescindere dalla tutela: se i Sibillini sono quel che sono, è anche perché, negli anni, si è pensato a salvaguardarli, a proteggerli”. (Ansa)

Fabriano, prove geofiche per microzonazione sismica

“Sono in corso in questi giorni le prove geofisiche per la microzonazione sismica di III livello di Fabriano, strumento importantissimo ai fini pianificatori che consentirà di avere un quadro più preciso e chiaro sulle azioni da intraprendere a livello urbanistico sulle aree già edificate e da edificare del nostro territorio. I professionisti incaricati stanno eseguendo delle prove geofisiche di superficie (prove HVSR e prove MASW) in vari punti della città. Il capitolato prevede anche l’esecuzione di due prove puntuali di tipo Down Hole che verranno eseguite in fori di sondaggio appositamente predisposti come quello che stanno eseguendo in questi giorni ai Giardini Regina Margherita.’ Lo riferisce, in un post Facebook, l’Amministrazione comunale di Fabriano.

Story Map sulla sequenza sismica Amatrice-Visso-Norcia

Pubblicata sul canale Story maps & terremoti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) la Story Map sulla sequenza sismica Amatrice-Visso-Norcia. ll 24 agosto 2016 un forte terremoto colpisce un’area tra Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche, nella fascia a più alta pericolosità sismica dell’Italia. Il 26 e 30 ottobre altri due forti terremoti scuotono nuovamente l’Italia centrale, con epicentro nell’area già colpita. A un anno dall’inizio, la sequenza è ancora attiva facendo registrare numerosi eventi al giorno. A oggi se ne contano ben 75177. Questa Story maps racconta la sequenza attraverso immagini, video e mappe interattive prodotte in questi mesi dall’Istituto e pubblicate sui canali web e social di Ingvterremoti.

Leggi qui:

http://ingv.maps.arcgis.com/apps/MapJournal/index.html?appid=efaf93beeae840c88b5e857cc0c9f644

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy