IL PARCO DELLO SPIRITO, TURISMO DI QUALITA’ CON “LO SPIRITO E LA TERRA”

di Marco Antonini

Valorizzare il Parco dello Spirito, quella rete di eremi e abbazie oggi da mettere in rete urgentemente che hanno fatto grande, nei secoli passati, il Fabrianese dal punto di vista religioso, valorizzare l’agricoltura montana sostenibile e il distretto agricolo biologico, promuovere la leadership mondiale della pittura ad acquarello della città della carta. Sono alcuni dei punti di forza del Festival Lo Spirito e la Terra che torna, a Fabriano e a Serra San Quirico, passando per Genga, dal 25 agosto all’11 settembre. “Valori e natura rappresentano uno stimolo crescente per chi sente il bisogno di ricercare se stesso anche in vacanza e nel tempo libero” ha detto l’ideatore, Sergio Mustica. Il Festival vuole essere una risposta creativa per viaggiatori e residenti. Uno strumento per conoscere un territorio segnato, nel profondo, dalla relazione tra spiritualità e natura che ha tutte le carte in regola per un turismo di qualità e i numeri dei visitatori (16mila nel week di Ferragosto) che questi giorni hanno raggiunto Frasassi sono la conferma. La storia insegna che l’entroterra non è stato abbandonato, anzi, molti, nei secoli, l’hanno scelto per fare cose grandi e spetta a noi valorizzarlo come si deve. Nel Fabrianese, ad esempio, confluiscono e s’intrecciano i percorsi mistici di santi come Romualdo, Francesco e Silvestro che hanno lasciato qui le loro tracce. In nessun angolo del mondo ci sono così tanti eremi e abbazie. “Sono segni di una “specialità” dello Spirito. In questo Appennino – racconta Mustica – sono nati tre ordini religiosi, Camaldolesi, Silvestrini e Cappuccini. Sullo sfondo c’è una natura mozzafiato impreziosita da borghi e città ricche di opere d’arte”. Ecco, quindi, l’occasione per un turismo diverso. Il Festival vuole far conoscere il comprensorio, oltre che per le sue eccellenze enogastronomiche ed artigianali, anche per le sue bellezze paesaggistiche e per i suoi luoghi legati allo spirito.

Il via oggi, 25 agosto, in occasione della rievocazione Attidium Romanum. Molti eventi in programma. Confermati alcuni appuntamenti quotidiani: le lodi mattutine nei monasteri, il concerto di mezzogiorno alla Scala Santa e lo yoga al parco. A Serra San Quirico l’estemporanea con stand gastronomici e la cena della montagna con musica tipica e stornelli. Il 28 agosto debutterà il format “Chiacchiere e Verdicchio” con le interviste a personaggi cittadini: il primo a raccontarsi sarà l’imprenditore Romualdo Latini. Spazio anche alle camminate di conoscenza con Paolo Piacentini, presidente Federtrek, presso le querce secolari di Gambelunghe con momenti di poesia. In centro storico a Fabriano, invece, verrà inaugurata il primo settembre la mostra “Sconfiniamo” presso la Galleria delle Arti. Al Museo dell’Acquarello la mostra The Watercolor del maestro russo Konstantin Sterkov. Lungo Corso della Repubblica tornei, laboratori, mercatini e musica. Non mancheranno passeggiate al fiume Giano, lo spettacolo teatrale dell’associazione Talia nella grotta di Vallescappuccia, a Genga e la passeggiata fra i campi alla ricerca delle erbe spontanee. Il gran finale il 9 settembre all’abbazia di Valdicastro con la cena tipica e la “Notte del fuoco Scout”. Giusto il tempo di qualche ora di sonno e alle 6,42 il concerto all’alba del maestro Agostinelli per il benvenuto al sole. Il Festival è promosso da: Città di Fabriano, Comune di Genga e di Serra san Quirico, Unione Montana Esino Frasassi, Parco Naturale Gola della Rossa e di Frasassi, Gal Colli Esini San Vicino, Ambito 10 e Consorzio Turistico Esino Frasassi.

Il programma

25 agosto / 10 settembre

Ogni giorno feriale (da lunedì a giovedì):

– LODI e VESPRI – S. Margherita ore 7:15 e 19:00
S. Luca ore 7:15 e 18:30
S. Silvestro ore / 7:00 E 18:00

– CONCERTO DI MEZZOGIORNO, Chiesa Scala Santa con Mario Solinas, ore 12:00

– YOGA AL PARCO – Giardini Regina Margherita ore 17:30 00 (in caso di pioggia, Loggiato S. Francesco)

Venerdì 25 agosto:
– ore 18:00 – Apertura del festival, Fabriano Bar Centrale
Chiacchiere e Verdicchio IL PARCO EUROPEO DELLO SPIRITO, con Gabriele Santarelli Sindaco di Fabriano, Sergio Mustica, Anna Massinissa, il Parco Gola della Rossa
– ore 20:00 – Attidium Romanum, Stand gastronomici

Sabato 26 agosto:
– Attidium Romanum,
benvenuto agli artisti dell’estemporanea – finissage della mostra TERRA DI SIENA

Domenica 27 agosto:
– ore 10:00 / 17:00 – Serra S. Quirico, centro storico
FESTANDO LA TERRA, estemporanea e stand enogastronomici
– ore 19:00 Monte Murano, Case Marcellini
tavola rotonda LA NOSTRA TERRA, con Tommaso Borri Sindaco di Serra S. Q., il Parco, Antonio Guarino del Consorzio Turistico E.F.
– ore 20:00 Monte Murano, Case Marcellini
CENA DELLE MONTAGNA**, con musica tipica e stornelli
** su prenotazione – raccoglie le prenotazioni la Proloco tel. 0731 86121 o 3404847721

Lunedì 28 agosto:
– ore 21:00 – Fabriano, Wooden Bar
Chiacchiere e Verdicchio L’IMPRENDITORE ACCERCHIATO, Sergio Solari intervista Romualdo Latini

Martedì 29 agosto:
– ore 21:00 – Fabriano, Pizzeria del Podestà
Chiacchiere e verdicchio CONTADINI IMPEGNATI E FELICI PER LO SVILUPPO DELLA NOSTRA TERRA

Mercoledì 30 agosto:
– ore 21:00 – Fabriano, Bistrot L’Angoletto
VIVERE IN CAMMINO, con Paolo Piacentini Federtrek
seguirà passeggiata al SENTIERO delle QUERCE SECOLARI di GAMBELUNGHE con momenti di poesia, letture di Federica Capezzone

Giovedì 31 agosto:
– ore 21:00 – Fabriano, Mercato Coperto
Chiacchiere e verdicchio: LA TERRA BUONA: ECONOMIA E TERRITORIO, Gianpietro Simonetti intervista Joselito Arcioni e Barbara Pagnoncelli

Venerdì 1 settembre:
– ore 21:00 – Fabriano, Galleria delle Arti
Inaugurazione della mostra di Sconfiniamo e Festival Multietnico
– ore 22:00 – Fabriano, Museo Internazionale dell’Acquarello
Inaugurazione della mostra THE WATERCOLOR del Maestro russo Konstantin Sterkhov

Sabato 2 settembre:
– dalle ore 16:00 – Fabriano, centro storico
SCONFINIAMO, FESTIVAL MULTIETNICO
tornei, laboratori, mercatini e musica

collaterale:
– ore 17:30 – Genga, Museo di Genga
L’ESPERIENZA DELL’AUTENTICITA’ NEL CONTESTO LOCALE. Vincoli e opportunità per lo sviluppo delle aree interne – conferenza a di Mara Cerquetti

Domenica 3 settembre:
– dalle ore 16:00 – Fabriano, centro storico
SCONFINIAMO, FESTIVAL MULTIETNICO
laboratori, mercatini, musica e cena multietnica (** come da dettagli del festival multietnico)

Lunedì 4 settembre:
– ore 21:00 – Fabriano, Bar ideale
Chiacchiere e Verdicchio LO SPIRITO DEL GIANO, con Paolo Ballelli e Fabrizio Moscè
seguirà passeggiata al Fiume

Martedì 5 settembre:
– ore 21:00 – Fabriano, Bar Centrale
Chiacchiere e verdicchio MUSICA E FILOSOFIA, con Marco Agostinelli e Letizia Gaspari

Mercoledì 6 settembre:
– ore 21:00 – Fabriano, Bar Otello
VITA DELLE CARTARE da STORIE di PAURA di Balilla Beltrame, lettura di
Rosella Passeri
seguirà passeggita alle vecchie Cartiere

Giovedì 7 settembre:
– ore 21:00 – Fabriano, LoSverso
Chiacchiere e verdicchio: LA POLITICA DELLA BELLEZZA: FABRIANO TRA CULTURA E URBANISTICA, Gianpietro Simonetti intervista Cristiano Pascucci ed Ilaria Venanzoni

Venerdì 8 settembre:
– ore 21:00 – Genga, Grotta di Vallescappuccia
LA SIBILLA, CAMMINARE E NON TEMERE GLI INCONTRI – spettacolo teatrale di Ass. TALIA

Sabato 9 settembre:
– ore 8:30 – Pineta di Campodonico
TREKKING MICOLOGICO con Ass. Micologica – incontro al parcheggio di Viale Moccia
– ore 16:00/18:00 – prati dell’ Abazia di Valdicastro
PASSEGGIARE FRA I CAMPI alla ricerca delle erbe spontanee, con Margherita Totori
– ore 18: 00 – Abazia di Valdicastro, Chiostro
S. CRISTOFORO ED IL PAESAGGIO, NUOVE CULTURE PER IL NOSTRO FUTURO, con Jacopo Angelini e Carlo Brunelli
– ore 20: 00 – SAPORI DI VALDICASTRO, cena alla cooperativa Valdicastro **
su prenotazione al 0732 23114 o 3483890843
– ore 21: 00 – prati dell’ Abazia di Valdicastro
LA NOTTE DEL FUOCO SCOUT
è possibile pernottare a Valdicastro previa prenotazione direttamente alla coop – tel. 0732 74017.

Domenica 10 settembre:
– ore 6:42 – Prati di Castelletta
BENVENUTO AL SOLE, concerto e colazione con la musica di Marco Agostinelli
– ore 8:00 – IL CAMMINO DELLE ABAZIE, verso Grottafucile e Genga”
ore 13;00 – pranzo a Genga ** su prenotazione al 0732 23114 o 3483890843

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy