BIONDI: “CANDIDATO SINDACO, LA PAROLA AI CITTADINI”

La campagna elettorale è iniziata anche se il voto è ancora lontano. Dopo l’annuncio del candidato sindaco del Pd da parte della segreteria, l’Udc ha espresso malumori per il metodo usato per la scelta dell’attuale assessore al Turismo Balducci anche se ora la ferita sembra rimarginata e si lavorerà sul programma. Sel, invece, ha chiuso le porte ad ogni tipo di collaborazione con il Pd. Anche il gruppo consiliare Noi Assieme non ha gradito il modo usato dalla segreteria di Crocetti colpevole di aver dato informazioni prima alla stampa che ai partiti che hanno appoggiato l’attuale maggioranza. A destra, invece, Fratelli d’Italia e Lega Nord si presenteranno alle elezioni con due liste e un unico candidato sindaco. Si sta lavorando sul nome che non è stato ancora concordato. Silvano d’Innocenzo, intanto, ha annunciato che non si ricandiderà. Fuori dal coro Claudio Biondi, Democrazia Cristiana, che chiede ai partiti di centro destra di far scegliere il candidato ai cittadini.

Biondi e le primarie

“L’elezione per il rinnovo del Consiglio Comunale sono ormai prossime e già sono usciti i primi nomi di candidati a Sindaco. Questo è avvenuto su indicazioni dei relativi direttivi di Partito o comunque dei vari iscritti. Noi della Democrazia Cristiana riteniamo invece che sia più giusto, più democratico, più responsabile, fare le primarie, in altre parole coinvolgere tutti i Cittadini. Questo è quello che noi proporremmo al prossimo incontro tra le Forze Politiche che si identificano nel Centro-Destra. E’ pur giusto che siano i Partiti ad indicare i Candidati a Sindaco ma ci sembra molto più democratico che anche i Cittadini facessero qualche nome. Poi ovviamente su questi nominativi verranno fatte le dovute e serie considerazioni. Noi riteniamo che più gente si ascolta e più è facile trovare l’uomo o la donna giusta per la carica da Sindaco. La gravissima situazione economica ed occupazionale che viviamo ha bisogno per risollevarsi, di una persona di grande spessore e questa potrebbe venir fuori dalle varie consultazioni ed incontri con i Cittadini ma anche e soprattutto con le varie attività produttive, con i commercianti, gli artigiani, con la società civile… Ascoltare più gente possibile, secondo noi, è la strada giusta per avere Candidati che saranno all’altezza della situazione. Il nuovo Sindaco ,con la Giunta che si sceglierà, dovrà risollevare le sorti della nostra Fabriano e la priorità assoluta è il “lavoro”.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy