UN FESTIVAL PER IL FIUME GIANO, IL PROGRAMMA

La città della carta ha un nuovo evento per riscoprire ambienti naturali e luoghi della memoria, per immaginare Fabriano e il suo territorio con il fiume Giano finalmente valorizzato. Nasce “River Fest Fabriano”, il primo festival interamente dedicato al simbolo della città. L’appuntamento è per sabato e domenica in occasione della Giornata del Camminare indetta in tutta Italia. Ad organizzarlo è il comitato “Alla scoperta del Giano” che intende promuovere anche la creazione di un parco apposito come obiettivo per soddisfare i criteri di sostenibilità ambientale, utilità pubblica, rendimento economico e valore sociale. Con lo slogan “No muri, ma bellezza” e la collaborazione di Wwf, Città di Fabriano, Fai e Radio Gold, River Fest vuole diventare un appuntamento annuale per celebrare il fiume che ha dato vita alla città. Il Comitato “Alla scoperta del Giano”, intanto, segue con apprensione l’evolversi delle condizioni di salute del fiume dopo l’ultimo caso di moria di pesci segnalato, una settimana fa, dai cittadini che abitano poco lontano dal tratto che attraversa il centro. Sul posto anche la Forestale e l’Arpam. La Procura di Ancona ha aperto un’inchiesta. Anche di come difendere il fiume da questi fenomeni si parlerà nel corso del festival.

Il programma

Si inizia sabato, alle ore 9,30, con il raduno delle scuole presso il complesso Le Conce, proprio vicino all’area dove il fiume ha rivisto la luce ed è stata tolta la tombatura che l’ha chiuso per molti anni. Dopo una serie di giochi e laboratori tematici per gli studenti, alle ore 11, è prevista l’escursione guidata dal Ponte delle Moline al vecchio Ponte di San Lorenzo. Nel pomeriggio, invece, alle ore 14,30 spazio al convegno “Verso il Parco del Giano”. Alle Conce interverranno una serie di esperti per spiegare alla cittadinanza il progetto tra cui Paolo Piacentini, presidente nazionale FederTrek e il sindaco di Fabriano Giancarlo Sagramola. Dopo l’escursione, alle ore 18, apericena e degustazione di prodotti del territorio e la camminata notturna per ammirare le vie del centro denominata “Fabriano di luci per la solidarietà” organizzata dall’associazione “Appennino Valleremita” il cui ricavato verrà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto. Domenica, invece, alle ore 9, raduno dei partecipanti a Santa Maria Maddalena. Poi escursione lungo la Via della Carta, fino a Camporege a cura di Federico Uncini. La guida naturalistica Romina Angeli, intanto, accompagnerà i bambini partecipanti in un percorso tutto per loro. Al ritorno il brindisi finale.

m.a.

 

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy