WHIRLPOOL RINNOVA PARTNERSHIP CON ASS. ONCOLOGICA FABRIANESE

Whirlpool Corporation rinnova la partnership con l’Associazione Oncologica Fabrianese Onlus (AOF) sostenendone le attività di assistenza domiciliare per i pazienti oncologici e contribuendo alla realizzazione del progetto sperimentale Intelligent Oncology Telecare sull’assistenza domiciliare mediante telemedicina al fine di migliorare la qualità della vita, il controllo dei sintomi e l’ospedalizzazione dei pazienti.

Intelligent Oncology Telecare consentirà, attraverso un nuovo sistema informatico, il monitoraggio continuo dello stato di salute del paziente, il controllo dell’azione del farmaco e degli effetti collaterali della terapia, l’assistenza clinica e psicologica dei malati e la possibilità da parte dei medici responsabili e degli oncologi di intervenire in maniera tempestiva sulla base delle analisi dei dati raccolti.

“Siamo felici di raccogliere il testimone da Indesit e poter portare avanti la collaborazione con l’Associazione Oncologica Fabrianese avviata circa venti anni fa – ha commentato Gaetano Calasaina, direttore delle Government Relations Whirlpool EMEA – Nel dare continuità a un’azione sul territorio così importante e di grande aiuto per quanti soffrono, mi piace pensare che esprimiamo anche così la ferma volontà dell’azienda di riconoscere e preservare le radici profonde del proprio successo nel mondo, e al contempo guardare al futuro con progetti innovativi di ricerca.”

La gestione del progetto, che vuole arrivare alla definizione di un modello di cura del malato oncologico standardizzato e normato così da poter essere replicato e esportato su scala nazionale e internazionale, sarà coordinata dall’unità operativa di Oncologia di Fabriano, certificata per la qualità della cura erogata dalla European Society for Medical Oncology nell’ambito del programma internazionale “ESMO designated Center of Integrated Oncology and Palliative Care”.

“Desidero ringraziare Whirlpool per continuare a credere nella bontà e nell’importanza della nostra attività e per il sostegno che offre alla nostra Associazione – ha dichiarato Giorgio Saitta, presidente dell’Associazione Oncologica Fabriano – IOT è il primo progetto di telemedicina in Oncologia e uno dei primissimi a livello mondiale ed è possibile anche grazie all’attenzione che questa azienda ha per il territorio in cui è presente.”

La collaborazione, che si posiziona tra i maggiori progetti sostenuti dal gruppo nelle Marche, risponde pienamente alla volontà di Whirlpool di essere costantemente attenta nei confronti del territorio in cui opera al fine di promuovere un modello di impegno sociale e di sviluppo sostenibile per contribuire a creare una comunità migliore, con iniziative volte a garantire e tutelare la salute e le necessità della collettività. Nel 2014 il 41% dei dipendenti di Whirlpool ha dedicato il proprio tempo libero ad attività di volontariato, donando oltre 300 mila ore di lavoro per i progetti sostenuti dal Gruppo. In tutto il mondo sono più di 300 le associazioni, internazionali, nazionali e locali, sostenute da Whirlpool attraverso donazioni e iniziative di volontariato.

L’Associazione Oncologica Fabrianese Onlus si occupa di offrire cure palliative e assistenza domiciliare a quei pazienti che, impossibilitati a raggiungere l’ospedale per le cure, ricevono le terapie necessarie a casa, seguiti sempre dagli stessi medici e accompagnati da uno psicologo. L’AOF assicura questo tipo di assistenza anche ai familiari dei pazienti. Il modello al quale si ispira l’Associazione è quello della “continuità assistenziale”, in grado di offrire le risposte idonee ai molteplici bisogni che il malato oncologico presenta nel corso della sua malattia.

Il modello di responsabilità sociale di Whirlpool.
In Italia, in Campania, è attivo, in collaborazione con l’Associazione Jonathan Onlus, il progetto Jonathan al fine di reintegrare nella collettività ragazzi con problemi sociali e penali attraverso la ricerca di strumenti educativi e innovativi e di sensibilizzarli sull’importanza del rispetto delle regole prendendo spunto dalle norme comportamentali sul lavoro. All’inizio di quest’anno Whirlpool ha annunciato un protocollo d’intesa con la Croce Rossa Italiana al fine di offrire un aiuto concreto per l’accoglienza ai migranti in Italia e in Europa. Il progetto, White goods for Red Cross, prevede che Whirlpool attrezzi, in maniera completa e professionale, i centri di accoglienza della Croce Rossa Italiana di Roma, Milano-Bresso e Ventimiglia (IM) e che doni ad altri centri di accoglienza, gestiti dalla CRI e dislocati sull’intero territorio nazionale, un elettrodomestico in base alle specifiche necessità riscontrate in ogni caso. L’impegno di Whirlpool Corporation per le attività di responsabilità sociale è riconosciuto anche a livello internazionale. Il gruppo nel 2015 si è classificato tra le migliori 100 società Best Corporate Citizens secondo il Corporate Responsibility Magazine avendo ottenuto punteggi alti nelle categorie: Diritti Umani, Rapporti con i Dipendenti, Governance Societaria e Opere Filantropiche. Il Reputation Institute ha inserito Whirlpool Corporation tra le 100 Global RepTrak® del 2015, una graduatoria che classifica la reputazione delle 100 aziende più apprezzate in 15 Paesi. Nel 2016, per il sesto anno consecutivo, Whirlpool Corporation è stata inserita nella classifica delle World’s Most Admired Companies della rivista Fortune, classificandosi al primo posto nel settore accessori per la casa e la U.S. Environmental Protection Agency (EPA) ha premiato Whirlpool Corporation con il premio Energy Star Partner of the Year – Product Brand Owner Award per il suo contributo nella riduzione delle emissioni di gas serra attraverso la produzione di cucine ed elettrodomestici ad alta efficienza energetica.

cs

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy